Amministrative Centro Abruzzo, ecco i nuovi sindaci [LIVE]

PREZZA (ore 16.20) – Scrutini già finiti poco dopo le 16 nei Comuni più piccoli del Centro Abruzzo.

A CALASCIO il nuovo sindaco è Paolo Baldi con 70 voti (66,67%) per la lista “Calascio domani”: lo sfide te Antonio Natarelli ha preso esattamente la metà delle preferenze (35 voti, 33,33%) con la lista “Verità e democrazia”; non pervenute le altre due liste fantasma “in corsa” che hanno totalizzato 0 voti entrambe (nemmeno il disturbo di votarsi per i candidati).

A CARAPELLE CALVISIO è Rosella Galasso il nuovo sindaco con 38 voti (79,17%) per la lista “Insieme per Carapelle”  contro i 10 (20,73%) della sfidante Valentina Di Cesare (“Carapelle mj”).

CASTELVECCHIO CALVISIO conferma schiacciante il sindaco uscente Luigina Antonacci con 69 voti (83,13%) della lista “Insieme verso il progresso”; lo sfidante Pietro Anmbrosi si ferma a 14 voti (16,87%) con “Uniti per Castelvecchio”.

Un plebiscito anche a COCULLO, dove il sindaco uscente Sandro Chiocchio si conferma alla guida con 114 voti (80,28) della lista “Insieme per il progresso”; lo sfidante Vincenzo De Cicco prende 27 voti (19,01) con “Insieme per voi”; delle altre due liste fantasma solo una totalizza un voto per il candidato sindaco Pasquale Giansante “Finalmente noi”.

A FOSSA il sindaco uscente Fabrizio Boccabella resta in sella con “Fossa bene Comune”, che totalizza 292 voti (61,86%), contro i 180 (38,14) della sfidante Paola Pasta (“Costruiamo Fossa”).

Anche ad OFENA bis per il sindaco uscente Antonio Silveri con 179 preferenze (61,09%), che batte lo sfidante Federico Ciammetti (109, 37,20% “Progetto comune); solo quattro voti per Andrea D’Amico, 1 per Santino Catena e nessuno per Angelo La Vella.

Un vero e proprio trionfo a PREZZA per il secondo mandato del sindaco Marianna Scoccia, che totalizza 495 voti (86,09%) con la lista “Noi Prezza”, seguita dallo sfidante Sabatino Colananni (48 per 8,35%) e da Gentile Vitaliano (32, 5,57%).

SECINARO, invece, registra un risultato completamente diverso rispetto agli altri piccoli Comuni, dove il sindaco uscente Celestino Bernabei  (“Secinaro felice”, 105 e 40,70%) viene battuto dalla sfidante Noemi Silveri di “Secinaro progetto comune” con 153 preferenze (59,30%).

A TORNIMPARTE vince, al contrario, la continuità col sindaco eletto Gianmario Fiori (1.174, 80,47%) che è assessore della giunta uscente di Giacomo Carnicelli (“Tornimparte bene in comune”) e che ha battuto l’avversario Angelo Sarra (Tornimparte speranza e futuro), che ha totalizzato 285 voti (19,53%).

Agg. ore 19:04: non ci sono ancora i dati ufficiali del Viminale su Roccaraso, Rivisondoli e Villalago (commissariato).

Agg. ore 20:21. Testa a testa a RIVISONDOLI, dove il sindaco eletto, Giancarlo Iarussi (“Dimensione paese”) ha preso appena 14 voti in più (236 – 51,54%) del suo sfidante Nunzio De Capite (“Una porta aperta per un futuro”, 222 – 48,47%).

Agg. ore 21:32. A VILLALAGO il sindaco commissariato Fernando Gatta torna in sella con 212 voti (50,24%) con appena 4 voti di differenza rispetto al rivale Luca Silvani (“Progettiamo Villalago”, 208 – 49,29%); appena 2 preferenze per il terzo Francesco Pagliara (“La nuova svolta”).

ROCCARASO conferma Francesco Di Donato (“Vivere Roccaraso e Pietransieri”) con 599 voti (54,36%) che supera Maurizio Silvestri (Roccaraso Pietransieri cambiamo”, 503 – 45,54%).

Ad ALFEDENA l’unico candidato Luigi Milano (“Libera scelta”) batte il quorum del 50% e ottiene 541 consensi (55,04%) su 573 votanti e 1.041 elettori totali.

Stessa cosa a SCONTRONE con Francesco Melone (“Identità e progresso”) che totalizza 315 voti su 328 votanti e 554 elettori (59,21%).

[Notizia in aggiornamento]