Pista ciclopedale e alberi attorno agli impianti, Cogesa e Comune fanno bilancio e presentano progetti futuri

SULMONA – Calendari nuovi, marciapiede e piantumazione alberi in via Vicenne, donazioni ad enti benefici, presentazione dell’attivazione del servizio conto terzi, percentuali della differenziata in crescita e utili da ripartire tra i Comuni.
Queste sono alcuni dei progetti su cui Cogesa SpA sta lavorando e che fanno parte anche del cartellone dei servizi di Natale.

COGESA E COMUNE GREEN.

Alberi e piante. Il progetto di riqualificazione e risistemazioni delle aree verdi all’interno del sito
tecnologico COGESA prevede i seguenti interventi:

1. Creazione di un manto erboso nelle aree di intervento;
2. Piantumazione delle siepi, di nuove individui arborei e gestione delle piante già presenti;
3. Creazione di un adeguato sistema di irrigazione;
4. Realizzazione della strada di accesso per il pubblico, lato stazione ecologica Sulmona.

La lunghezza delle siepi da piantumare è di circa 600 ml;
le nuove alberature da posizionare sono circa n. 1200;
Rifacimento manto erboso;

Costo totale intervento desunto da progettazione preliminare Euro 220.000.
Realizzazione pista ciclopedonale dall’incrocio della SS 17 all’incrocio delle Marane.
Lunghezza circa 1.000 ml per larghezza 1,50 ml.
Costo totale intervento desunto da una progettazione preliminare Euro 228.332,84.

Pista ciclopedonale. Il progetto preliminare riguarda la realizzazione di una pista ciclopedonale che dall’incrocio della variante SS17 percorre via Cappuccini fino ad arrivare all’incrocio che porta all’area residenziale delle Marane.
Lo sviluppo complessivo del tracciato risulta di circa 1000 metri.
L’intervento deriva dall’ esigenza di accrescere i livelli minimi di sicurezza e la fruibilità dei tratti stradali interessati, migliorandone soprattutto la percorrenza pedonale che quotidianamente è molto affollata dai tanti cittadini.
Le opere interesseranno per lo più aree già facenti parte del patrimonio comunale, pertanto, non sono previste procedure espropriative o acquisizione di aree private.

DONAZIONI. Saranno donati ad associazioni ed enti di beneficienza i fondi raccolti con la partecipazione ai bandi Cogesa per la formazione di graduatorie di nuovo personale. Dal totale della somma di partecipazione ad ogni profilo di selezione pari a 20 euro, 5 saranno devolute ad opere benefiche per un totale fino ad ora di più di 5mila euro. Le associazioni scelte per le donazioni sono i “Volontari delle frazioni” per completare l’acquisto di un defibrillatore per la zona di Torrone, l’Anffas, la Caritas e il Cipa, che ci ha sostenuto quest’anno nel nostro mercatino del riuso dei giocattoli, che termina oggi. Nella sede del Centro di informazione prevenzione e accoglienza di Sulmona sono state centinaia le persone che hanno portato e ritirato giochi per i meno fortunati.

CALENDARI NUOVI. Per quanto riguarda i calendari nuovi in distribuzione, le principali novità, a partire dal nuovo anno, saranno introdotte soprattutto sulla città di Sulmona, accogliendo le richieste di cittadini e uffici comunali.
Così la raccolta dell’organico passerà da lunedì e giovedì a mercoledì e sabato e il terzo ritiro sarà riproposto nel periodo estivo – dal 15 giugno al 14 settembre prossimi – il lunedì mattina dalle 6.00 alle 13.36. in questo caso sono state accolte le segnalazioni riguardanti la necessità di conferire scarti di cucine e mense dopo la preparazione di cibi a base di pesce.
Per il vetro, invece, la raccolta passerà dal sabato mattina al lunedì pomeriggio per ovviare all’esigenza di non produrre rumore il sabato mattina.
Altre modifiche sono state introdotte negli 11 Comuni che fanno parte dell’unità locale di Capestrano (Calascio, Carapelle Calvisio, Castelvecchio Calvisio, Navelli, Ofena, Castel del monte, Santo Stefano di Sessanio, San Benedetto in Perillis, Villa Santa Lucia e Caporciano), dove il ritiro del secco allungato ad ogni due settimane, tranne che a luglio e agosto e nell’ultima di dicembre e la prima settimana di gennaio.
Una modifica interesserà anche Anversa e Cocullo con il ritiro della plastica che diventa settimanale e non più ogni 15 giorni. A Roccacasale il secco si ritirerà ogni 15 giorni e il vetro ogni mese.

PERCENTUALI PAP. Tra i comuni virtuosi con popolazione superiore a 20.000 abitanti Sulmona svetta con il 76,4 per cento, a cui si aggiungono 37 dei 56 Comuni gestiti da Cogesa con percentuali superiori al 70 per cento, tra cui 17 in particolare che viaggiano su percentuali superiori al 75 per cento. Tra questi Ateleta (77,9%), Caporciano (78,0), Castel di Ieri (78,7), Castel di Sangro (78,1), Castelvecchio Subequo (75,8%), Cocullo (75,4%), Corfinio (85,6), Poggio Picenze (80,4), Roccacasale (87,2), San Benedetto in Perillis (77), Santo Eusanio Forconese (76), Santo Stefano di Sessanio (77,1), Villa Sant’Angelo (75,4), Villalago (78,2), Vittorito (75).
Anversa degli Abruzzi, Bugnara, Cansano, Introdacqua, Pacentro e Raiano sono stati anche premiati dall’EcoForum – L’Economia circolare dei rifiuti, organizzato nei giorni scorsi da Legambiente e dalla Regione.

CONTO TERZI. E’ stata attivata anche l’iscrizione all’Albo trasportatori per conto terzi, che consentirà di:
risparmiare tempi e costi, grazie al fatto che i mezzi noleggiati non dovranno essere più trasformati per conto proprio, con risparmio delle spese di circa 2mila euro a mezzo;
gestire direttamente il servizio con razionalizzazione del proprio personale e diminuzione del 30 per cento dei costi di trasporto affidati all’esterno, per una spesa media annua di 600mila euro;
essere più flessibili nell’uso dei mezzi, che potranno trasportare qualsiasi tipo di rifiuto e codice Cer, cioè appartenente al Catalogo europeo dei rifiuti, tra cui anche quelli agricoli (categoria 5);
monitorare il numero dei viaggi e dei costi.
L’iscrizione al conto terzi consente a Cogesa di entrare nel mondo dei trasporti con la stessa forza e competitività dei competitor, senza rivolgersi a ditte esterne con notevole risparmio dei costi.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0