Morto il sulmonese Guglielmo Russo, presidente di Legacoop Romagna

SULMONA – Dopo una lunga malattia, combattuta con il coraggio che lo ha sempre contraddistinto, è scomparso oggi, all’età di 62 anni, il presidente di Legacoop Romagna Guglielmo Russo. Era nato a Sulmona il 18 ottobre 1956. Aveva iniziato l’attività politica giovanissimo, dopo il diploma e una esperienza a Roma, Russo si era trasferito in Romagna, a Forlì, dove aveva proseguito la sua azione in ambito sindacale e associativo. La sua carriera nel movimento cooperativo romagnolo era iniziata nel 1988 all’interno del settore agroalimentare.

Aveva in seguito ricoperto incarichi di responsabilità nel settore Welfare e Cooperazione Sociale. Dal 2009 al 2014 aveva rivestito la carica di vicepresidente della Provincia di Forlì-Cesena, curando le deleghe al Welfare e allo Sviluppo economico. Al termine della sua esperienza amministrativa era stato eletto presidente della cooperativa sociale Cad. Alla guida di Legacoop Romagna dal novembre del 2015, Russo era stato confermato in occasione del congresso svolto il 15 marzo scorso a Cesena. In tale occasione era stato votato all’unanimità dai delegati di oltre 400 cooperative associate.

In città lascia il fratello Roberto, commercialista, mentre a Forlì dove risiedeva in pianta stabile da tanti anni, lascia la moglie Daniela, i figli Eleonora, Francesco ed Edoardo.