Uscito dal coma il ragazzo colpito da un fulmine: cauto ottimismo dei medici

L’AQUILA – Sono in sensibile miglioramento le condizioni di Simone Toni, il giovane di 28 anni di Tivoli (Roma) ricoverato all’ospedale dell’Aquila da sabato scorso dopo essere stato colpito da un fulmine durante un’escursione insieme a due amici sul Gran Sasso.

Lo si apprende dalla Asl dell’Aquila.

Il paziente è vigile e cosciente e i medici hanno sospeso il coma farmacologico anche se la prognosi resta tuttora riservata a seguito delle condizioni generali.

Alla luce di questa positiva evoluzione, i medici del reparto di rianimazione del ‘San Salvatore’ nutrono un cauto ottimismo per quel che riguarda il successivo andamento del quadro generale di salute del degente.