Di Piero a Caruso: è ora che il De Nino-Morandi torni a Sulmona

SULMONA – “Ho scritto al presidente della Provincia, Angelo Caruso ribadendo la richiesta di un ritorno dell’istituto tecnico De Nino-Morandi nella città ove lo stesso è stato a suo tempo assegnato con atti formali delle competenti autorità scolastica e dove, per decenni, ha svolto funzione educativa e formativa a vantaggio di intere generazioni di studenti”, comunica il sindaco Gianfranco Di Piero.

“Anche alla luce delle recenti notizie sull’inidoneità sismica dell’edificio Itis che ripropone l’esigenza e l’urgenza della ricollocazione in Sulmona dei predetti istituti, “provvisoriamente” trasferiti, otto anni orsono, nello stabile di Pratola Peligna.

Nella città di Sulmona sono attualmente disponibili locali dotati delle caratteristiche strutturali per consentire al corpo docente, al personale amministrativo e ai discenti, le attività di rispettiva competenza in condizioni di sicurezza e tranquillità.

Mantenendo comunque il vivo auspicio e la fervida esortazione che gli agognati lavori di adeguamento dello stabile di via Virginia D’Andrea, storica sede degli Istituti Tecnici, sottoposti, nel corso di questi anni, ad estenuanti, improduttive ed incomprensibili lungaggini burocratiche, possano finalmente avere impulso ed essere portati a compimento, nell’esclusivo interesse delle ineludibili prerogative di formazione ed istruzione delle nuove generazioni di questo territorio”.