Provincia, Caruso eletto in Conferenza Stato-città. Ora confronto diretto governo zone interne

L’AQUILA – L’Unione Province italiane ha nominato Angelo Caruso, Sindaco di Castel di Sangro e Presidente della Provincia dell’Aquila, membro della Conferenza Stato-città ed autonomie locali, uno dei tre organi della Repubblica Italiana preposti a raccordare l’amministrazione centrale dello Stato con gli altri enti.

La Conferenza Stato-città è presieduta dal Presidente del Consiglio dei Ministri o, per sua delega, dal Ministro dell’interno o dal Ministro per gli affari regionali e le autonomie nelle materie di rispettiva competenza. È composta dal Ministro dell’economia e delle finanze, dal Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, dal Ministro della salute, dai presidenti delle associazioni rappresentative dei Comuni, delle Province e delle Comunità montane nonché da 14 sindaci e 6 presidenti di Provincia.  Il Presidente Caruso sarà, perciò, membro di diritto anche della Conferenza unificata, l’organo che unisce, appunto, la Conferenza Stato-città con la Conferenza Stato-regioni. Inoltre, dal 20 gennaio 2016 è stato adottato l’atto che prevede la partecipazione degli Enti locali alla definizione delle politiche dell’Unione europea attraverso lo svolgimento della Sessione europea.

È la prima volta che un Presidente di una Provincia abruzzese assurge a tale ruolo. “Una nomina di cui sono profondamente onorato – ha commentato il Presidente Caruso – il confronto diretto con il Governo sarà per me occasione utile per cercare di restituire alla Provincia, ente che più di tutti è preposto alla tutela dei bisogni e delle esigenze delle zone interne, il prestigio che merita”.