Nuova aggressione al supercarcere, detenuto lancia di tutto contro due agenti

SULMONA – Nuova aggressione ai danni della polizia penitenziaria da parte dei un detenuto nel supercarcere di Sulmona.

Ieri pomeriggio, vedendosi negata una richiesta non ritenuta ricevibile, il detenuto ha cominciato a lanciare di tutto addosso ad un ispettore e ad un assistente capo in servizio.

L’ispettore è ricorso alle cure dell’infermeria per via di contusioni ritenute guaribili in alcuni giorni (la stampante lo avrebbe preso in pieno e per mera fortuna non in testa).

“La UIL PA polizia penitenziaria dell’Aquila chiede  maggiori tutele nei confronti di chi nei penitenziari italiani si ritrova col desiderio di portare il pane a casa e non la pelle”, interviene Mauro Nardella.