Amministrative Pratola, Di Nino triplica i consensi del competitor

PRATOLA – Col triplo dei voti del competitor Antonella Di Nino è stata rieletta sindaco di Pratola Peligna. 3077 le preferenze per Di Nino e 1115 per Alfonso Fabrizi.
Sedici voti sono andati anche alla lista degli agenti penitenziari, in silenzio elettorale dall’inizio della tornata. A Pratola Bellissima vengono assegnati 8 seggi più il sindaco che dovrebbero essere occupati da: Chiara Cavallaro (703 voti), Paolo Di Bacco (649), Anthony Leone (580), Nunzio Tarantelli (483), Sandra Puglielli (423), Fabiana Donadei (413), Maria Laura Iacobucci (297) e Adele Leombruni (259). Non entra per soli due voti l’ex consigliere, Aldo Di Bacco. In minoranza quattro seggi per Pratola Città Futura: Alfonso Fabrizi (candidato sindaco non eletto), Vincenzo Margiotta (377), Lucia Margiotta (253) e Caterina Di Simone (251).

A Campo di Giove, invece, nessun plebiscito, ma vittoria risicata – con uno scarto di appena 17 voti.Il primo cittadino è stato eletto con 293 voti mentre Di Mascio si è fermato a 276. Con Michele Di Gesualdo, eletto sindaco di Campo di Giove, saranno in Consiglio comunale Mattia Del Mastro, Manuela D’Amico, Matteo Di Marzio, Domenico Ciccone, Paolo Di Loreto, Marco De Vincentis, Matteo De Chellis, per la maggioranza. In minoranza Stefano Di Mascio, Antonio Tarulli e Donatella Capaldo.