Gli studenti dell’Iti brevettano robot di soccorso

SULMONA – Un ROBOT DI SOCCORSO ad alta tecnologia, quello ideato e realizzato dall’ITI “L. Da Vinci” di Pratola Peligna, capace di operare in aree disastrate per attuare operazioni di primo soccorso complesse e salvare vite umane, recuperando dispersi, feriti e superstiti. La partecipazione all’evento di Catania della squadra del nostro Istituto ha previsto la rappresentazione da parte della nostra squadra, gli 𝗨𝗡𝗗𝗘𝗥 𝗖𝗧𝗥𝗟, di una simulazione di intervento a seguito di una eruzione dell’Etna, con la collaborazione della Protezione Civile, per il trasporto di feriti in zone di soccorso.

Operazioni complesse, azioni diverse in sequenza, step by step, in una esperienza nuova, mai vissuta, un gioco simulato sofisticato, una gara di robotica internazionale, in Sicilia, a Catania, presso l’Istituto Statale “Stanislao Cannizzaro”, con il patrocinio del Miur.

𝟯𝟬 𝘀𝗾𝘂𝗮𝗱𝗿𝗲 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗲𝗰𝗶𝗽𝗮𝗻𝘁𝗶, 𝗼𝗹𝘁𝗿𝗲 𝟭𝟬𝟬 𝘀𝘁𝘂𝗱𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗽𝗿𝗼𝘃𝗲𝗻𝗶𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗱𝗮 𝘁𝘂𝘁𝘁𝗮 𝗹’𝗜𝘁𝗮𝗹𝗶𝗮.

Tutto questo ha coinvolto una grande squadra di lavoro: Andrea della Sabina, Domenico Giovannucci e Simone Balassone della classe 4A Elettronica ed i docenti Fabio Mascio e Michele Roselli, con la compartecipazione, nella fase ideativa ed attuativa, dei ragazzi delle terze classi dell’indirizzo di Elettronica (cui passare il testimone per il prossimo anno) e dello studente Antonio De Almada. Un gruppo affiatato ed operoso, impegnato in un progetto annuale che ha previsto tempi e fasi di lavoro lunghi e competenze imprenditoriali ed organizzative di alto profilo, oltre che un imbattibile spirito di squadra e di cooperazione  e conoscenze approfondite di ambito scientifico e tecnologico.

𝗧𝗲𝗿𝘇𝗶 𝗻𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗴𝗮𝗿𝗮 𝗳𝗶𝗻𝗮𝗹𝗲, 𝗽𝗿𝗶𝗺𝗶 𝗮𝘀𝘀𝗼𝗹𝘂𝘁𝗶  𝗽𝗲𝗿 𝗶𝗹 𝗩𝗶𝗱𝗲𝗼 di autopresentazione della squadra con standing ovation di tutte le Squadre presenti, dopo la proiezione in sala.

Due giorni intensi di gara, di sfida, un anno di lavoro, per ottenere una meritatissima vittoria che onora l’ITI di Pratola, scuola

già iscritta, con atto pubblico,  all’albo delle eccellenze del Ministero dell’Istruzione, grazie al successo del team PeligNAO, vincitore della NAO Challenge 2021.

Per il video, cliccare qui:

▶️ https://youtu.be/7Ok48vxzwXM