Lombardo Radice esclusa dai fondi del Pnrr, per la minoranza la giunta brancola nel buio

SULMONA – “Un salto nel vuoto”. Così la minoranza consiliare definisce l’esclusione di Sulmona dai fondi Pnrr per la scuola Lombardo Radice. “Circa 7 mesi, tanto è bastato per comprendere quanto questa impalpabile Giunta sia priva di programmi e progettualità – scrivono Franco Di Rocco, Salvatore Zavarella, Andrea Gerosolimo e Vittorio Masci – Dopo questo lungo periodo di silenzio assordante, caratterizzato solo da immobilismo con ben tre commissioni ancora ferme al palo, l’Amministrazione Di Piero è balzata agli “onori” della cronaca per non aver ottenuto fondi per l’edilizia scolastica previsti dal Pnrr. Un salto nel vuoto quello della Giunta che, senza una vera e propria visione, aveva deciso di abbandonare il finanziamento regionale previsto per la scuola Lombardo Radice che benchè non sufficiente a coprire i costi dell’iniziale progetto avrebbe comunque garantito un adeguamento dell’esistente edificio con esoscheletri. Ci troviamo ad oggi in un complesso clima di incertezza , fanno sorridere le dichiarazioni del vicesindaco che afferma di lavorare a più piani lasciando l’impressione di non avere una vera e propria strada tracciata ma anzi la concreta possibilità di perdere i fondi già stanziati e vedere quindi scomparire una scuola dove tante generazioni hanno mosso i loro primi passi”.