DIMINUISCE POPOLAZIONE SCOLASTICA ABRUZZESE. ALLARME CISL

PESCARA – L’Abruzzo avrà 2723 alunni in meno 2022/23 rispetto al corrente anno scolastico ovvero prosegue il fenomeno di spopolamento della nostra regione. Per ogni Provincia questa la Variazione Alunni: CHIETI -658; L’AQUILA -622; PESCARA -584; TERAMO -859; per un totale regionale di -2723. Scrive in una nota Davide Desiati, Segretario Generale CISL Scuola Abruzzo Molise.

Il decremento maggiore e più preoccupante in prospettiva è concentrato nella scuola dell’infanzia per circa 1100 alunni (primaria circa -500 alunni, medie circa -700, superiori circa – 500). Gli organici del personale docente saranno sostanzialmente stabili, ma sicuramente insufficienti vista la previsione di non avere il cosiddetto “organico COVID”.

Aumenta la possibilità per il prossimo anno di assumere a
tempo indeterminato gli insegnanti di sostegno per 252 docenti (79 infanzia, 57 primaria, 47 medie e 69 superiori), ma risulta comunque una minima parte, pari a circa il 10%, del personale effettivamente utilizzato ogni anno.