Reddito di cittadinanza e false dichiarazioni: denunciati in 177, 42 in Valle Peligna

SULMONA – La Guardia di Finanza di L’Aquila, in collaborazione con l’INPS, ha scoperto irregolarità nei confronti di 177 soggetti percettori del reddito di cittadinanza che, all’atto della presentazione della domanda, avevano sottoscritto false dichiarazioni.

L’operazione è avvenuta tra il capoluogo, la Marsica e la Valle Peligna (42 le denunce).

Tra i denunciati sono stati individuati 76 stranieri, soggiornanti nel capoluogo e nella provincia, che hanno richiesto e ottenuto il contributo attestando, falsamente, di essere cittadini residenti nel territorio nazionale da almeno 10 anni.

 Sono stati accertati oltre 1.500.000,00 euro di indebite percezioni e, l’immediata segnalazione ai competenti Uffici giudiziari e alle sedi Inps, per l’irrogazione delle sanzioni amministrative di revoca/decadenza del beneficio e per il recupero coattivo delle somme già indebitamente percepite.