Ospedale, Scoccia e Paolucci: ridate i 30 milioni scippati a Sulmona

SULMONA – Una risoluzione che impegna il presidente della Regione, Marco Marsilio e l’assessore alla Sanità, Nicoletta Verì, a ripristinare lo stanziamento di 30 milioni di euro, a beneficio dell’ospedale di Sulmona, cancellato con una recente delibera della stessa giunta regionale, è stata presentata dai consiglieri regionali Marianna Scoccia, Silvio Paolucci, capogruppo Pd e Pierpaolo Pietrucci.

Lo hanno annunciato Scoccia e Paolucci nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina a Sulmona.

“La nostra è una richiesta chiara e forte” hanno ribadito questa mattina Scoccia e Paolucci, presentando la risoluzione che andrà all’esame del Consiglio regionale. “Dopo 37 mesi di governo e a fronte delle ripetute bocciature delle proposte di piano della rete ospedaliera che ad oggi non esiste, come da noi ampiamente previsto, la giunta Marsilio toglie alla Valle Peligna risorse certe per il presidio ospedaliero di Sulmona” hanno sottolineato i due consiglieri regionali. Venti dei 30 milioni erano destinati al riscatto del mutuo acceso per la realizzazione del nuovo ospedale di Sulmona. Gli ulteriori dieci milioni servivano per infrastrutture nell’ala Bolino e per la demolizione del vecchio presidio e la realizzazione di una piattaforma di atterraggio per l’elisoccorso. “Questi fondi sono stati tolti e adesso attendo sulla risoluzione presentata da Scoccia e da me e Pietrucci”, conclude Paolucci.