LA CITTÀ DI SULMONA VICINA AL POPOLO UCRAINO

SULMONA – L’Amministrazione Comunale è vicina al popolo Ucraino e condanna duramente la dichiarazione di guerra e la successiva invasione fatta della Russia, anche nel rispetto dell’art 11 della Costituzione “ L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”

In linea con questi principi, la Città di Sulmona intende partecipare attivamente alle attività di supporto e assistenza alla popolazione ucraina con l’organizzazione di una raccolta di beni di prima necessità.

A tal fine, si comunica che da Lunedi 7 Marzo nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18, presso i locali della Protezione Civile Comunale in località Valletta (sede uffici e rimessa Trasporti Urbani) e presso l’ex caserma Battisti , in collaborazione con la Protezione Civile Comunale, l’Associazione Nazionale Alpini , e la Caritas, sarà attiva la raccolta di beni primari di difficile reperibilità sul fronte di guerra e che la Comunità Ucraina presente nella nostra Città, in contatto con i propri connazionali ci sta segnalando puntualmente.

In sinergia con la Regione Abruzzo, i beni verranno consegnati al centro di raccolta che la stessa Regione Abruzzo ha messo a disposizione per poi essere spediti in Ucraina.

Nell’ottica di ottimizzare al massimo il supporto al popolo Ucraino, si accetteranno esclusivamente prodotti indicati nella allegata lista che sarà aggiornata sia sulla pagina Facebook istituzionale, sia presso i centri di raccolta summenzionati, ogni qualvolta arriveranno nuove richieste dalla Comunità Ucraina e, comunque prodotti nuovi, e rigorosamente sigillati, nel rispetto delle normative Covid in corso.

Ringraziamo sin da ora tutti i cittadini che vorranno collaborare a questa iniziativa di affetto e vicinanza al popolo Ucraino, nella certezza che questa comunità, anche in questa straordinaria occasione saprà dimostrare sensibilità e solidarietà.