TUA: Giuliante fa chiarezza sul piano assunzioni

PESCARA – TUA fa chiarezza sul piano assunzioni. E lo fa annunciando anche un ulteriore bando a tempo indeterminato per assumere personale professionalizzato, in particolare interinali, che ha già prestato attività lavorativa per conto di TUA, ad esempio nel periodo della pandemia.

Dunque, non solo un bando, tra l’altro già pubblicato, che prevede l’assunzione di un numero di operatori di esercizio che va dalle 60 alle 100 risorse con qualifica di operatori di esercizio e la formula dell’apprendistato professionalizzante, ma anche un altro bando. Già pronto ed in attesa di essere pubblicato, sospeso in attesa di un chiarimento con i sindacati a seguito della loro nuova posizione assunta.

Il nuovo bando, infatti, prevede una selezione pubblica per assumere personale già qualificato.

“Nessuna esclusione – ha tuonato Gianfranco Giuliante presidente di TUA – nessuna preclusione o come vorrebbero far passare i Sindacati. Il primo bando prevede la formula dell’apprendistatop rofessionalizzante e per poter partecipare è necessario rispettare alcuni vincoli come ad esempio quelli anagrafici e l’individuazione di risorse da professionalizzare. Il secondo bando – ha continuato Giuliante – già pronto, ci permette di assumere figure professionali formate, senza vincoli d’età e con esperienza lavorativa pregressa”.

Una situazione paradossale: “Il 30 giugno 2021 abbiamo sottoscritto un accordo con i Sindacati –ha spiegato Gianfranco Giuliante – in funzione di un accordo sindacale che, però oggi, gli stessi Sindacati inspiegabilmente si rimangiano”.

Insomma, il vincolo anagrafico e il fatto di non aver prestato attività lavorativa in precedenza per TUA sono alcuni requisiti del bando già pubblicato che prevede l’assunzione con la formula dell’apprendistato professionalizzante da 60 a 100 autisti, ma non sono oggetto del bando che TUA è in attesa di pubblicare dopo il chiarimento con i sindacati.

“Avevamo concepito questa possibilità occupazionale proprio con i Sindacati – ha sottolineatoG iuliante – e ora ci siamo trovati inspiegabilmente con gli stessi che si sono rimangiati i termini diu n accordo da loro sottoscritto. Ci hanno fatto una serie di contestazioni – ha continuato il presidente di TUA – tra le quali una che ci è sembrata piuttosto capziosa come quella dell’aver messo in dubbio la capacità finanziaria di TUA. Voglio ricordare – ha proseguito Gianfranco Giuliante – che TUA, per il terzo anno di seguito, chiuderà il bilancio in attivo nonostante una congiuntura economica molto complessa perché caratterizzata dal Covid-19 e da ulteriori tagli. Tra le voci di bilancio che voglio sottolineare c’è quella di un ulteriore abbattimento dell’esposizione nei confronti dei fornitori. Indicatori piuttosto eloquenti di come viene gestita un’azienda così complessa come la TUA”.

Altra sottolineatura sull’attenzione aziendale per i lavoratori che hanno aderito al contratto di espansione.

“TUA ha voluto favorire i lavoratori impegnandosi finanziariamente sia per liquidare immediatamente il TFR dei lavoratori che a fine 2021 hanno aderito ad un accordo di pensionamento anticipato sia per accompagnarli fino alla maturazione della pensione INPS.

Impegno, questo – ha chiosato Gianfranco Giuliante – che oltre a dimostrare una solidità aziendale, ha messo in evidenza un’attenzione particolare per tutti quei lavoratori che, nel corso degli anni, hanno lavorato per l’azienda”.

Occupazione da un lato. Importanti investimenti dall’altro. Gianfranco Giuliante, infatti, ha annunciato che venerdì 11 febbraio, a Lanciano, verranno illustrati, nel corso di una conferenza stampa, alcune novità significative che riguardano la Divisione Ferroviaria di TUA.

Investimenti per la collettività abruzzese per oltre 40 milioni di euro.