Diabetologi trasferiti a Castel di Sangro, diabetici in rivolta

SULMONA – Le carenze di personale continuano a destabilizzare controlli e terapie dei malati di diabete sul territorio.

Per questo l’associazione Diabetici peligni è pronta a presentare un esposto in Procura.

Da qualche settimana le unità della diabetologia di Sulmona, unitamente ai sanitari che operano nello stesso dipartimento, sono state “sacrificate” per la medicina dell’ospedale di Castel Di Sangro che versa in uno stato di grave carenza di personale poiché continua ad operare con un solo medico.
“Applicando questi turni molti pazienti – spiega il referente dell’associazione Peligna Diabetici Salvatore Del Boccio annunciando querele per interruzione di pubblico servizio – hanno visto il proprio appuntamento slittare. Riteniamo che questo sia inaccettabile. Continuiamo a non essere ricevuti dal Direttore Sanitario. Ripetiamo che le due dottoresse di Sulmona non possono essere spostate perché le carenze non vanno peggiorate ma colmate. Lo stesso vale per il medico della diabetologia di Castel Di Sangro che, seguendo questa turnazione, dovrebbe fare dei turni anche in medicina. I membri dell’associazione, stanchi di tale situazione, ancora irrisolta, suggeriscono agli utenti di rivolgersi alla Procura”.