Tribunali da salvare, avvocati in sciopero

SULMONA – Astensione dalle udienze civili e penali del 19, 20 e 21 gennaio e manifestazione all’Aquila il prossimo 22 gennaio in concomitanza con inaugurazione Anno giudiziario. Lo ha deciso l’assemblea degli avvocati del foro di Sulmona, riunita questa mattina in modalità telematica. “Tale forma di protesta, attuata d’intesa con i Fori di Avezzano, Lanciano e Vasto, mira, in particolare, a denunciare la mancanza della più volte sollecitata interlocuzione da parte del Governo e, in particolare, del Ministero di Giustizia, rispetto alle istanze volte alla salvaguardia del Tribunale di Sulmona e degli altri Tribunali abruzzesi subprovinciali, nonostante le molteplici ed oggettive ragioni che rendono del tutto irrazionale ed intempestivo, anche nel quadro dell’attuale contingenza pandemica, l’accorpamento ai Tribunali provinciali di L’Aquila e Chieti, ad oggi previsto per al 14 settembre 2022” si legge in una nota. “L’Assemblea ha condiviso, inoltre, l’eventuale necessità di prevedere ulteriori giornate di astensione, oltre a diverse iniziative finalizzate a sensibilizzare l’opinione pubblica e a suscitare la doverosa attenzione degli organi preposti, a cominciare da una manifestazione da tenersi in concomitanza con l’inaugurazione dell’Anno Giudiziario in programma a L’Aquila per il 22 gennaio e alla quale saranno invitati a partecipare i sindaci dei Circondari interessati, i parlamentari abruzzesi, nonché tutte le rappresentanze politiche, istituzionali, professionali, sindacali e di categoria” conclude il comunicato dell’Ordine forense.