Milionario per una notte: centra il 6 al Superenalotto, ma è un errore di stampa

SULMONA – Il sogno di una vita che si realizza e che si infrange dalla sera alla mattina. Gioca da più di 10 anni al Superenalotto Francesco Ventresca, storico ambulante di Sulmona, ma questa volta la sua sestina risulta vincente di 136 milioni di euro. Lo legge su un quotidiano abruzzese la sera, dopo essere tornato dalla piazza per l’ennesima giornata di lavoro.

12 35 37 41 75 76  i numeri sono proprio quelli. 

Il tempo di sgranare gli occhi, ricontrollare la schedina, chiamare la figlia e non dormire tutta la notte. Sistemare la famiglia, la casa e godersi la pensione dopo 60 anni di lavoro a vendere frutta e verdura al mercato. Un sogno a cui l’84enne si abbandona per tutta la notte fantasticando cosa fare con 136 milioni e riuscendone a spendere anche solo con la fantasia appena 2 o 3.

Poi la mattina dopo esce con la sua auto, senza il camion della bancarella, per andare al tabaccaio.
Qui lungo corso Ovidio l’amata scoperta: “non ci risulta alcun 6 il 16 dicembre” gli dice il tabaccaio, dove gioca da anni almeno una volta a settimana.

Effettivamente la vincita non risulta nemmeno sul circuito nazionale e il sogno del cambio di vita si infrange in un attimo. Da allora Francesco non dorme, non si sente bene e intende richiedere i danni.

”Io sto male, chi mi risarcisce?”, domanda tra un’intervista e l’altra in piazza Garibaldi. In questi giorni sarà ospite in diverse trasmissioni tv e poi il ritorno alla realtà della bancarella, che apre alle 5 del mattino da 60 anni.

 

(Fonte foto Onda tv)