I pericoli del web e dei social, fa tappa in città il track della Polizia

SULMONA – Circa 100 segnalazioni di truffe o frodi online in città di recente: da qui la scelta di organizzare una tappa sulmonese di “una vita da social”, la campagna educativa itinerante realizzata dalla Polizia postale per sensibilizzare i giovani sui rischi e pericoli della rete.
Il truck della Polizia farà tappa il prossimo 15 dicembre, nella centralissima piazza XX Settembre, dalle 8.30 alle 13.  Saranno coinvolti gli istituti scolastici. Si tratta di un camion lungo 18 metri allestito come aula didattica con postazioni internet nel quale gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni incontreranno studenti, genitori e insegnanti sui temi della sicurezza online con un linguaggio semplice ma esplicito adatto a tutte le età.  Un fenomeno diffuso in città tant’è che la Polizia sta indagando su un caso di sexting, ovvero messaggi con foto pornografiche, tra adolescenti. “Negli ultimi anni abbiamo incontrato 2 milioni e mezzo di studenti e 18.500 istituti scolastici”- spiega Manuela Carulli, Dirigente di Polizia Postale- “la nostra campagna ha l’obiettivo è quello di contrastare il cyberbullismo perché la rete diventi un luogo sicuro senza produrre più vittime tra gli adolescenti”. La lotta va avanti con ogni mezzo, anche e soprattutto sui social, con il controllo attraverso il profilo facebook “Una vita da social”, come ha ricordato il Vice Questore aggiunto, Antonio Scialdone, presente alla conferenza stampa assieme al sindaco di Sulmona, Gianfranco Di Piero  e al vice, Franco Casciani.