Hera. Riparte Digi e Lode in Abruzzo: sostegno concreto alla digitalizzazione scolastica, anche nei piccoli centri

SULMONA – Ritorna anche per l’anno scolastico 2021/2022 l’iniziativa della multiutility che sostiene i progetti di digitalizzazione negli istituti del territorio. Le scelte digitali dei clienti gas e luce si trasformano in contributi per l’acquisto di strumenti per la didattica innovativa. Per lo scorso anno scolastico premiata la scuola primaria di Capestrano.

Un’iniziativa che unisce scelte digital e sostegno all’istruzione

Abbinare le scelte di servizio innovative dei clienti Hera e promozione della digitalizzazione nelle scuole. È questo l’obiettivo di Digi e Lode, l’iniziativa del Gruppo Hera sviluppata in collaborazione con le amministrazioni comunali di Giulianova e Francavilla, ma aperta a tutti i comuni della regione. La terza edizione del programma è stata lanciata ufficialmente oggi, anche se in continuità con gli anni scolastici precedenti, le scuole stanno già accumulando punti per la classifica finale.

I comportamenti dei clienti premiano le scuole. Attenzione per i piccoli centri

Il meccanismo del progetto è semplice. Ogni scelta di servizi digitali dei clienti gas ed energia elettrica Hera, incrementa un punteggio che viene ripartito tra le scuole primarie e secondarie di primo grado del suo Comune e origina una classifica. Le prime 5 scuole nella classifica del primo quadrimestre e le prime 5 scuole nella classifica del secondo quadrimestre saranno premiate con un assegno da 2.500 euro, che potrà essere utilizzato in autonomia dagli istituti per finanziare progetti di digitalizzazione scolastica, in base alle specifiche esigenze e agli orientamenti didattici. Uno specifico algoritmo nella distribuzione dei punti consente di normalizzare i residenti dei comuni, in modo da non penalizzare i centri minori.

Quali sono le scelte digital che possono compiere i clienti

Le scelte digital che potranno compiere i clienti riguardano l’attivazione dei servizi innovativi messi gratuitamente a disposizione da Hera, che oltre a rendere più comodo il servizio, comportano positivi impatti sull’ambiente, per la riduzione del consumo di carta o l’emissione di CO2. In particolare, si tratta delle seguenti opzioni: l’autolettura digitale dei contatori, bolletta online, domiciliazione bancaria, attivazione dei servizi online (per gestire tutte le forniture da pc), download app MyHera, Fast check-up (servizio che aiuta a ridurre gli sprechi e risparmiare sui consumi gas e luce).

La scelta di una scuola specifica moltiplica per 5 il punteggio

Molto importante sottolineare che i clienti potranno decidere di devolvere i punti a una scuola specifica. In questo modo il punteggio, oltre a essere attribuito interamente all’istituto scelto, sarà moltiplicato per 5, acquisendo maggior valore. L’indicazione può essere fornita attraverso la semplice compilazione di un form online sul sito http://digielode.gruppohera.it/,

Edizione 2020/21: premiata la scuola primaria di Capestrano

Nel corso delle precedenti edizioni, in Abruzzo sono già state premiate diverse scuole, che hanno potuto acquistare importanti strumenti per migliorare la didattica digitale, come, ad esempio, monitor touch, lavagne interattive multimediali, videoproiettori, notebook e tablet, microscopi elettronici, percorsi formativi sulla progettazione tridimensionale, pc, webcam, stampanti 3D e laser, chiavette usb e SIM per la connessione dati. Fra le premiate per l’anno scolastico 2020/2021, con un contributo di 2.500 € anche la primaria di Capestrano, a dimostrazione di come l’algoritmo che consente di non penalizzare i piccoli centri sia molto efficace. In regione sono state premiate (sempre con 2.500 € ciascuna) anche le scuole G. Braga, Colleranesco (primarie) e Bindi (secondaria di primo grado) di Giulianova e le primarie San Franco e Pretaro di Francavilla.

Un progetto di respiro nazionale che distribuirà in quest’anno scolastico 190.000 euro

Il progetto Digi e Lode, si estende comunque anche oltre il territorio abruzzese. Comprende infatti tutti i territori di insediamento Hera (Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Puglia), generando numeri di notevole impatto. Per l’edizione 2021/2022 saranno premiate complessivamente 76 scuole, per un importo totale di contributi di 190.000 euro, che si aggiungeranno ai 375.000 euro erogati nelle edizioni degli anni precedenti.

Il sito dedicato per tutte le informazioni

Tutte le informazioni su come partecipare all’iniziativa, oltre alla classifica sempre aggiornata delle scuole, sono disponibili sul sito http://digielode.gruppohera.it/.

Cristian Fabbri: “un progetto che genera valore ambientale e sociale tangibile”

“Il progetto continua a raccogliere un ottimo riscontro da parte dei nostri clienti e del territorio e quest’anno abbiamo quindi deciso non solo di rilanciarlo ma di ampliarlo e in misura particolarmente significativa alle altre società – commenta Cristian Fabbri, Direttore Centrale Mercato del Gruppo Hera e Amministratore Delegato Hera Comm –. Sono risorse preziose per le scuole tanto più ora, con il periodo storico che stiamo vivendo e che ha messo sotto gli occhi di tutti come la digitalizzazione sia un elemento imprescindibile per affrontare non più solo il futuro ma il nostro presente. Con Digi e Lode vogliamo contribuire a sostenere questo impegno sui nostri territori di riferimento. Lavorando insieme, azienda e comunità locali possono generare nel lungo termine un impatto ambientale e sociale tangibile e invitiamo quindi tutti i nostri clienti a partecipare sempre più numerosi”.