NOS. Seminario Regionale MARTE: per nuove conoscenze su fenomeno esperienze avverse nell’infanzia

SULMONA  – Si svolgerà venerdì 19 novembre dalle ore 15 alle 20, presso la Sala Convegni dell’Hotel Meeting a Sulmona, il Seminario Regionale per diffondere le nuove conoscenze e sensibilizzare sul fenomeno delle esperienze avverse nell’infanzia: dalla rilevazione al trattamento. Evento derivante dal progetto europeo “A Multidisciplinary Approach to recognize and treat the Adverse Childhood Experiences” (MARTE), linee metodologiche a favore dei professionisti per prevenire e gestire i casi di trauma infantili.

_______________________________________________________________

Programma

15.00 – 16.00      Introduzione e apertura dei lavori

Candida D’Abate

presidente Cooperativa Nuovi Orizzonti Sociali

 

Saluti delle Autorità

 

Presentazione del progetto MARTE

Dott. Stefano Calore

project manager

 16.00 – 16.45      Le esperienze infantili avverse: dal trauma infantile ai piani di prevenzione

Dott.ssa Maristella Celeste

psicologa e psicoterapeuta cooperativa Nuovi Orizzonti Sociali

 

16.45 – 17.00     Coffe Break

 

17.00-17.30        Il quadro normativo di riferimento europeo e nazionale

Avv. Chiara Maiorano

 17.30 -18.30       I processi di intervento: dalla rilevazione al trattamento

Dott.ssa Giuseppina Di Genova

coordinatrice pedagogica servizi all’infanzia cooperativa Nuovi Orizzonti Sociali

 18.30 – 19.30      Dimostrazione caso clinico reale e discussione aperta con i partecipanti

Dott.ssa Maristella Celeste

psicologa e psicoterapeuta cooperativa Nuovi Orizzonti Sociali

19.30 – 20.00      Questionario di valutazione e chiusura seminario

_____________________________________________________________

 

I bambini sono come i marinai: dovunque si posano i loro occhi, è l’immenso

(Christian Bobin)

Il maltrattamento sui minori colpisce oltre 55 milioni di bambini nell’Unione Europea. È il principale problema di salute pubblica in Europa e porta alla morte prematura di 852 bambini sotto i 15 anni in Europa ogni anno.

Questo è il risultato di un fenomeno sottovalutato, condizionato dalla mancanza di conoscenza da parte dei professionisti nelle discipline assistenziali.

La Cooperativa Nuovi Orizzonti Sociali si è aggiudicata un importante progetto europeo di tipo sperimentale ed innovativo, con lo scopo di affrontare la delicata tematica delle esperienze infantili avverse: MARTE

(A Multidisciplinary Approach to Recognize and Treat the Adverse Childhood ExperiencesUn Approccio Multidisciplinare per Riconoscere e Trattare le Esperienze Avverse dell’Infanzia)

Il progetto europeo, partito il 1 Ottobre 2020, ha dato inizio ad un percorso di ricerca e di azioni con lo scopo di rafforzare le competenze degli operatori di riferimento attraverso attività di formazione e la realizzazione di un toolkit operativo rispetto al tema della tutela dei minori che hanno avuto esperienze traumatiche.

Guidato dalla cooperativa sociale La Strada di Milano, e con un partenariato internazionale che comprende organizzazioni italiane, bulgare, greche e slovene (fanno parte del Project Team La Strada Cooperativa Sociale – Italia, Cooperativa Nuovi Orizzonti Sociali – Italia, ARES 2.0 srl – Italia, Centre Dinamika – Bulgaria, Women’s Center of Kardista – Grecia, Zavod Odprta Dlan Trbovlje – Slovenia), MARTE è uno dei primi progetti ad affrontare in chiave multidisciplinare la delicata questione delle esperienze infantili avverse.

In particolare il progetto è rivolto a:

  • Professionisti: a) Assistenti sociali e dirigenti dei servizi sociali;
  1. b) Medici e operatori sanitari (psicologi, psicomotricisti, neuropsichiatri infantili, logopedisti, pediatri, infermieri pediatrici);
  2. c) Educatori dell’infanzia;
  3. d) Avvocati.
  • I decisori politici e le istituzioni rilevanti per la protezione dei diritti del bambino a livello locale/UE.

In questo quadro, obiettivi specifici del progetto sono:

  • creare un quadro comune sulle caratteristiche degli ACE (es. sintomatologia, cause ed effetti dei traumi) tra i professionisti;
  • migliorare le competenze degli operatori che lavorano in aree critiche selezionate per assistere i bambini vittime di ACE;
  • promuovere la cooperazione, approcci multidisciplinari.

 

Il progetto MARTE prevede le seguenti azioni:

  • Una valutazione preliminare dei bisogni basata su un’analisi condotta su due livelli: il primo riguarda la letteratura e le statistiche esistenti; il secondo più importante coinvolge i professionisti in una raccolta di dati qualitativi sulle loro percezioni sugli ACE e sul sistema dei servizi. Questa fase si è conclusa nei primi mesi dell’anno con l’elaborazione del Comparative Report, scaricabile dal sito del progetto (https://project-marte.eu/wp-content/uploads/2021/07/report-marte_finale.pdf).
  • Attività di sviluppo delle capacità (basate sull’approccio train – the – trainer) per creare un quadro teorico e operativo comune per ridurre il divario operativo tra le diverse categorie di professionisti che lavorano con i bambini vittime di traumi.

I professionisti del Centro TIAMA di Milano hanno condotto un interessante corso di Formazione riservato agli addetti ai lavori iniziato il 16/06/2021 e conclusosi il 01/10/2021 per un totale di 30 ore.

  • Attività formative a cascata per diffondere i principi e gli strumenti della formazione
  • Una campagna online per diffondere le attività e gli output del progetto composta da sito web multilingue, profili social, video e social advertising geolocalizzati.

Dopo aver brillantemente portato avanti le prime 2 fasi è ora il momento di realizzare le attività formative a cascata, finalizzate alla diffusione dei principi e degli strumenti acquisiti ai professionisti.

Per questa fase, in ogni paese partner, saranno organizzati 2 seminari regionali.

La Nuovi Orizzonti Sociali ha scelto i territori di Sulmona e di Guardiagrele perché ritenuti determinanti per l’erogazione dei servizi che la stessa eroga ai minori.

L’attività viene organizzata con formula mista: in presenza e in modalità webinar per dare la possibilità di partecipare ad un maggior numero di professionisti e professioniste, senza venire meno alle norme anticovid.

Di seguito il link per partecipare in modalità online:

https://us06web.zoom.us/meeting/register/tZwtde2tqzsqHdLYX4iTsBwUz12feyE-45JH