Fuoristrada precipita per 300 metri, un morto ed un ferito

BUSSI – Sono intervenute due squadre di terra del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese, ancora impegnare sul luogo dell’incidente, e l’elicottero del 118, con a bordo sanitari e tecnici del Soccorso Alpino, per recuperare due uomini a bordo di un fuoristrada, scivolato per 300 metri lungo una scarpata. Purtroppo il passeggero è deceduto e sono al lavoro anche i Vigili del Fuoco per liberare il corpo rimasto incastrato nella vettura; trauma cranico non commotivo invece per il conducente del mezzo.

Due amici, entrambi nati a Roma, uno residente ad Ofena, di 65 anni, e uno residente a Lugano, di 63 anni, pilota per una compagnia svizzera, avevano deciso di fare una gita con il fuoristrada. Alla guida del mezzo c’era il pilota e stavano percorrendo un’area sterrata in zona Ciocca del Lupo, presso la località Monte Alto, nel comune di Bussi (Pe), quando ad un tratto i due si sono resi conto che non avrebbero potuto proseguire lungo il percorso, perché troppo impervio.
Così il conducente ha cercato di fare inversione e il fuoristrada è finito lungo la scarpata, per cause ancora al vaglio degli inquirenti, ma non si esclude si sia verificato anche uno smottamento del terreno.
Sono subito scattati i soccorsi e sono intervenuti gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese.