Associazioni sportive sfrattate dal Covid, ridateci la palestra dell’Incoronata

SULMONA – Il Covid e la campagna vaccinale collegata hanno di fatto sfrattato le associazioni sportive dalla palestra Nicola Serafini dell’Incoronata e dal Palasport di viale XXV Aprile, dove si svolgono i tamponi e il vaccino.

Per questo quattro associazioni chiedono in coro alla neoeletta amministrazione comunale di tornare ad allenarsi nel palazzetto dell’Incoronata, o comunque di fornire loro un’alternativa.

La lettera aperta, che riportiamo integralmente, porta la firma di quattro associazioni sportive: Ginnastica Ovidiana, Sulmona Volley, Basket Centro Abruzzo e Borgo San Panfilo.

“Mentre lo sport in Italia e nel mondo sembra essersi ripreso la sua ambita e meritata normalità, le associazioni sportive cittadine sono costrette a guardare le rivali tornare a prepararsi a pieno ritmo verso i propri obiettivi stagionali. Con l’indisponibilità delle palestre scolastiche ma soprattutto con quella della Palestra Pluriuso N. Serafini dell’Incoronata, le strutture idonee ad ospitare allenamenti e competizioni sportive in città sono ridotte al solo Palazzetto dello Sport di Via XXV Aprile. Uno spazio già saturo in tempi pre-covid che ora, con la situazione di cui sopra e l’ingresso della stagione fredda che non consente più allenamenti all’aperto, rischia di esplodere. In questa situazione di incertezza rischiamo di perdere molti tesserati con conseguente impossibilità a prendere parte a campionati e competizioni varie o addirittura a chiudere. C’è chi tra noi scriventi entro la fine dell’anno avrebbe portato in città un grande evento sportivo nazionale, ma ha dovuto rifiutare la proposta ricevuta dalla federazione di appartenenza proprio per l’incertezza che regna sovrana. Da mesi chiediamo rassicurazioni a chi di dovere riguardo la riapertura alle attività sportive della Palestra Pluriuso N. Serafini e le risposte sono state sempre fastidiosamente vaghe. A scanso di equivoci, ci teniamo a sottolineare che la nostra non vuole essere una pretesa a scapito della Asl e del centro vaccinale in quanto riteniamo che la salute venga prima di tutto e che Sulmona debba anzitutto garantire ai cittadini un hub idoneo e funzionale. Il diritto alla salute è una cosa seria, ma allo stesso tempo, essendo perfettamente a conoscenza della nostra situazione, il Comune e la Asl avrebbero dovuto già da molto tempo trovare una valida alternativa, come avvenuto in altre realtà neanche troppo lontane, per consentire alle tante associazioni sportive cittadine di tornare a fruire di uno spazio vitale come quello della Palestra Pluriuso N. Serafini dell’Incoronata. Alla luce di quanto sopra chiediamo alla nuova amministrazione che venga resa di nuovo fruibile la Palestra Pluriuso N. Serafini dell‘Incoronata allentando notevolmente l’affollamento del Palazzetto di Via XXV Aprile e consentendoci di allenarci e affrontare la stagione 2021/22 al meglio delle nostre possibilità nel nome di Sulmona. Negli anni abbiamo sempre affrontato con entusiasmo le difficoltà e fatto tanti sacrifici pur di mantenere vive e competitive le nostre associazioni, ma a tutto c’è un limite e non possiamo affrontare la nuova stagione ed i già imminenti impegni con lo scoramento derivante da questa situazione di incertezza che nessuno sembra voler risolvere. No, non ce lo meritiamo”.