Ballottaggio, Sulmona protagonista chiude la campagna elettorale con Di Ianni che denuncia l’accordo Lega-Pd

SULMONA – “Prima dell’ufficializzazione delle coalizioni sono stata chiamata da Teresa Nannarone per stringere un accordo tra Lega e Pd per queste amministrative. Io non sono ho detto di no, ma sono uscita dal partito di Salvini e ho sposato il progetto di Andrea Gerosolimo, fatto di liste di moderati che hanno un progetto preciso per la città”.

Ada Di Ianni, candidata consigliere della lista Il popolo di Sulmona per la coalizione di Andrea Gerosolimo (Sulmona protagonista) si è tolta più di qualche sassolino dalla scarpa nel comizio finale del raggruppamento civico che si è tenuto oggi a palazzo San Francesco.

”La Nannarone mi disse che avrei dovuto chiamare il coordinatore della Lega D’Eramo perché noi donne abbiamo una marcia in più – ha aggiunto Di Ianni dal palco tra gli applausi – ecco io non mi sono riconosciuta in quel progetto, nonostante sia di centrodestra. La La Pietà, invece, per motivi solo personali, sì. Per questo vi dico che votare Pd o destra in questa città è stato purtroppo la stessa cosa in barba ai principi basilari della politica. Per questo vi diciamo di votare Gerosolimo per una coalizione di moderati, forte e soprattutto coesa, in grado cioè di garantire governabilità alla città, a differenza di quel minestrone dall’altra parte”.

Sul palco si sono intervallati negli interventi gli altri candidati Franco Di Rocco, Luciano Marinucci, Valentina Valeri e Massimo Carugno.
Tutti uniti nel ribadire il progetto di una Sulmona al passo coi tempi realizzabile nelle tappe  fissate nel programma di mandato, ribadendo Black solidarietà al loro candidato sindaco attaccato a livello personale e umano nell’ultimo mese.

”Un attacco senza precedenti – hanno detto gli aspiranti consiglieri – che non è stato minimamente condannato dai nostri avversari e questo può voler dire solo una cosa”.

(Fonte prima foto Onda tv)