Amministrative Sulmona, dati ancora in stand by alle 12 del giorno dopo: Zavarella il più votato

SULMONA (ore 11:48) – A pochi minuti da mezzogiorno manca ancora l’ufficialità nello spoglio delle schede di Sulmona, che diventa un caso nazionale nel ritardo dei risultati. E’, infatti, in corso la valutazione delle schede della sezione 17, che stamattina sono state consegnate all’Ufficio elettorale per un problema nei conteggi. La verifica, dunque, sta ritardando la pubblicazione delle preferenze dei consiglieri.

Al di là della sezione mancante, che poco potrebbe cambiare sul risultato finale, che vede in testa Gianfranco Di Piero con 5.094 voti (39,65%) con 705 preferenze di scarto su Andrea Gerosolimo con 4.389 (34,16%), seguiti più distaccati e esclusi dal ballottaggio da Vittorio Masci (4.389, 23,45%) e Elisabetta Bianchi (352 voti, 2.74%).

Tra due settimane si giocherà il secondo tempo e in questi 14 giorni al 17 e 18 ottobre prossimi tutto può ancora succedere. Bisognerà, ora, capire eventuali apparentamenti ufficiali, coi voti di centrodestra di Masci che sarebbe più naturale dirottare su Gerosolimo, anziché sul centrosinistra, ma non è escluso che i due schieramenti “politici” facciano quadrato contro i civici.

Il consigliere più votato risulta essere l’assessore uscente Salvatore Zavarella con 474 della lista “Fare Sulmona”.

Nella coalizione di centrodestra dovrebbe aver conquistato un seggio anche la Lega con la consigliera regionale Antonietta La Porta, che per incompatibilità dovrebbe poi lasciare il posto al secondo, che è l’ex sindaco Fabio Federico.

Nel raggruppamento di Gianfranco Di Piero la lista più votata è quella del Pd, con quasi 1.300 voti, e i più votati sono Teresa Nannarone, Antonella La Gatta, Mimmo Di Benedetto e Cristiano Gerosolimo; per Sbic il consigliere uscente Maurizio Balassone e Catia Di Nisio; per la lista “Liberi e forti” i più votati sono i medici Maurizio Proietti e Antonio Di Rienzo; ancora sotto esame le preferenze tra Katia Di Marzio e Francesco Perrotta.

Di sicuro c’è che riparte la campagna elettorale per le prossime settimane.