Case popolari, nuovo bando integrativo e affidamento Centro giovani

SULMONA – Dieci appartamenti assegnati tra dicembre 2020 e settembre 2021: seta alta l’emergenza abitativa in città, come confermato dalla stessa vice sindaco con delega alle apolitiche della Casa Marina Bianco, oggi in conferenza stampa.

Per questo, il Comune sta correndo ai ripari con la pubblicazione di un bando integrativo per l’affitto di alloggi Ater.

“A questo bando integrativo tutti possono accedere – ha spiegato l’assessore e vice sindaco Marina Bianco – ed anche chi è già nelle graduatorie attuali, deve riproporre la domanda perchè nel momento in cui ci sarà una graduatoria definitiva del bando integrativo, l’altra graduatoria andrà a decadere”.
Tra i requisiti spiccano la residenza e attività lavorativa in città da almeno cinque anni, non aver riportato condanne penali, per varie specie di reati e soprattutto di avere il cosidetto disagio abitativo, un Isee non superiore ai 15.853 euro annui. Inoltre chi fa domanda non deve aver goduto di precedenti assegnazioni.  Possono fare domanda anche coloro che per motivi di separazione o divorzio hanno dovuto concedere o lasciare il proprio alloggio al coniuge. Non hanno invece possibilità di fare domanda coloro che sono stati dichiarati in stato di morosità colpevole. Le verifiche sulle domande che il Comune avrà il compito di istruire verranno fatte in collaborazione con Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate. Le domande vanno consegnate al protocollo del Comune a mano, oppure via mail o ancora per raccomandata con ricevuta di ritorno. La scadenza è fissata al prossimo 19 novembre.  Per i lavoratori emigrati nell’area comunitaria Ue, la scadenza è invece il 18 gennaio 2022 e per i lavoratori emigrati in area extra Ue e rientrati la scadenza è al 17 febbraio 2022.

Nel frattempo, sono stati prorogati di ulteriori 20 giorni i termini di scadenza per presentare la domanda e concorrere all’assegnazione dei  21 appartamenti nella palazzina del Contratto di Quartiere nella zona Peep. “Abbiamo ritenuto opportuno riaprire i termini di scadenza, che erano stati fissati al 17 settembre, per la partecipazione al nuovo bando, al fine di agevolare il più possibile tutti coloro che sono interessati a partecipare all’assegnazione degli appartamenti a canone concordato, secondo il nuovo bando pubblicato lo scorso luglio, in quanto abbiamo considerato le limitazione in questi mesi degli orari degli uffici preposti, sia a causa del periodo estivo che delle normative anticovid, per poter produrre la documentazione necessaria”. E’ quanto specifica  il vicesindaco con delega alle Politiche Sociale Marina Bianco, che tiene a precisare: “restano intatti i requisiti e le modifiche introdotte in seguito alla conclusione del precedente bando 2020. Entro il 7 ottobre prossimo sarà quindi possibile presentare le istanze.  Non si tratta di case popolari, il cui bando Ater, invece, lo illustreremo in una conferenza stampa lunedi prossimo”.

Il bando per gli alloggi del Contratto di Quartiere è scaricabile sul sito web del Comune di Sulmona.
A margine della conferenza stampa la Bianco ha annunciato anche la riapertura del Centro di aggregazione giovanile, dopo la chiusura imposta dal Covid e il necessario affidamento temporaneo ad organizzazioni e associazioni giovanili con 3/4 dei componenti unger 35.