Treno ad idrogeno, Sulmona firma protocollo d’intesa su tecnologie ambientali

SULMONA – Il Comune di Sulmona, con Delibera  197/2021 approvata dalla Giunta nella seduta dell’8 settembre, ha aderito al Protocollo d’intesa “Per favorire l’attrazione degli investimenti produttivi focalizzati sulle moderne tecnologie in ambito energetico e ambientale”, con il Comune di Rieti, il Comune di Antrodoco, il Comune di Cittaducale, AECOM URS Italia S.p.A., Ancitel Energia e Ambiente S.r.l e Cinque International S.r.l. in relazione al progetto di ferrovia a idrogeno Sansepolcro-Sulmona presentato nel 2019 al Tavolo sull’idrogeno del Ministero dello Sviluppo Economico (2019), che  nel 2020 ha istituito un tavolo tecnico con i rappresentanti delle suddette società titolari del progetto, Rete Ferroviaria Italiana del gruppo Ferrovie dello Stato.

“Le Regioni dell’Appennino Centrale e anche la Regione Abruzzo hanno già dimostrato interesse nell’ospitare iniziative in tema di idrogeno e di innovazione energetica e ambientale, non da ultimo partecipando a progetti di ricerca, sviluppo co-finanziati con fondi europei e il Comune di Sulmona si è attivato per candidare la nostra area industriale per insediamenti tesi alla produzione dell’idrogeno verde. Il Protocollo, in tale direzione, ha lo scopo di favorire il coordinamento e il reciproco scambio di informazioni tra i contraenti, con l’intento di realizzare poli d’innovazione tecnologica nel settore energetico e ambientale nell’Appennino Centrale, capaci di attrarre imprese, capitali finanziari e capitale umano d’eccellenza, coinvolgendo quanto possibile le imprese e gli Ordini professionali dei territori interessati, al fine di garantire l’effettivo ritorno economico a livello locale dei progetti di investimento.  Nei programmi di finanziamento della programmazione 2021-2027, la Commissione Europea darà grande rilievo ai progetti che comporteranno la nascita delle “Valli dell’idrogeno” nelle aree rurali, in cui diverse applicazioni saranno combinate in un ecosistema integrato che copra l’intera catena del valore (produzione, stoccaggio, distribuzione e uso finale). E’ questa dunque una grande opportunità per il nostro territorio, per creare dei modelli innovativi di sviluppo delle aree interne con soluzioni tecnologiche sostenibili che abbiano positive ricadute economiche ed occupazionali, contribuendo a superare le nostre carenze infrastrutturali, che sono state determinanti nel limitare lo sviluppo economico delle località montane e cittadine nell’ultimo ventennio”. Dichiara il sindaco Annamaria Casini. “Ho inoltrato ai sindaci del territorio la documentazione relativa al protocollo sottoscritto, invitandoli a valutarne l’adesione per creare una rete istituzionale locale e supportare insieme, verso tutti i livelli decisionali, questo progetto strategico per il Centro Abruzzo, per la creazione di un Hub dell’idrogeno collegato funzionalmente con la tratta ferroviaria Sulmona San Sepolcro. Molte risorse verranno investite in questa direzione” conclude il sindaco “e questa è una opportunità concreta per cui la Valle Peligna non può farsi trovare impreparata”.