Rotary Club di Sulmona: “Come è nata la lingua Italiana”, evento col Prof. Sabatini

SULMONA – “Il Rotary Club di Sulmona, oltre alle numerose attività di servizio alla cittadinanza, tra le quali il recente restauro della fontana cinquecentesca di fronte alla Santissima Annunziata, pochi giorni or sono ha avuto una iniziativa di carattere culturale alla quale ha in animo di farne seguire altre. Nella conviviale del 21 agosto ha ospitato il Prof Francesco Sabatini, presidente emerito dell’Accademia della Crusca di Firenze.

In occasione della ricorrenza del VII° Centenario Dantesco il professore ha tenuto una pregevole lezione dimostrando la volontà del sommo Poeta di voler fondare una lingua che unificasse un’Italia divisa in principati, repubbliche, Stato della Chiesa e reami. Unità linguistica favorita anche dal grande successo ottenuto dalla “Divina Commedia”. Quindi cemento dei vari idiomi dialettali. Mentre l’unità linguistica era già avvenuta in Europa, Francia, Germania e Spagna ma per imposizione dall’alto in quanto  regni unitari. L’evento è avvenuto nella sala capitolare di un antico convento francescano seicentesco di Pescocostanzo, città natale dell’insigne membro dell’Accademia.

Al termine il presidente del club, Francesco Simoncelli, ha fatto dono al prof. Sabatini di una targa a ricordo dell’evento e per il costante e continuo impegno alla promozione della lingua italiana all’estero.  Ha partecipato alla conviviale anche la presidente del Rotary Club L’Aquila-Gran Sasso professoressa Laura Di Laura. L’evento si è concluso con l’omaggio dei tradizionali Confetti Pelino alla gentile consorte del Professore, espressione di augurio e buon auspicio”.