Zona industriale green ad idrogeno verde, Casini alla Regione: convertire l’area con insediamenti sostenibili

SULMONA – Favorire insediamenti industriali sostenibili sotto il profilo economico, sociale ed ambientale che possano portare nuova e buona occupazione per il rilancio del nostro territorio. E’ questo lo scopo primario che ha animato il sindaco di Sulmona Annamaria Casini nell’inviare oggi una nota ai vertici della Regione per candidare l’area industriale della Valle Peligna alla produzione di idrogeno verde e/o altri insediamenti a basso impatto ambientale nell’ambito della transizione ecologica in atto. “Abbiamo ricevuto, anche a seguito di scambi per le vie brevi in questi anni, la proposta di adesione al “Protocollo d’intesa per favorire l’attrazione di investimenti produttivi focalizzati sulle moderne tecnologie in ambito energetico e ambientale” da parte di Cinque International srl, in partership con Ancitel Energia e Ambiente, AECOM ed altri, in considerazione del progetto presentato due anni fa della linea ferroviaria ad idrogeno Sulmona – San Sepolcro al Tavolo del Ministero dello Sviluppo Economico, l’unico che interessa direttamente il territorio dell’Appennino centrale. Un progetto che, con la promozione di investimenti per la conversione alla produzione di idrogeno verde, è anche  nel documento  “L’Abruzzo e il PNRR. Il contributo della Regione al rilancio del Paese”,  che la Regione ha consegnato il 15 ottobre 2020 al Presidente del Consiglio dei Ministri. Il treno a idrogeno che da San Sepolcro arriva a Sulmona è infatti una straordinaria opportunità per lo sviluppo  di una mobilità moderna e sostenibile che integra il progetto di ammodernamento delle nostre infrastrutture per collegare le aree interne e attrarre investimenti e insediamenti industriali a basso impatto ambientale, con risvolti occupazionali per l’intera Valle Peligna e Centro Abruzzo. Anche Sulmona è pronta alla conversione energetica ed ecologica su fonti realmente rinnovabili, nell’ambito della politica di transizione ecologica in atto, con la sua area industriale inserita nel progetto Zes della Regione, in prossimità dello svincolo autostradale, dotata di una ferrovia che dalla stazione centrale (sulla Roma-Pescara oggetto di intervento di velocizzazione da parte di RFI) attraversa l’agglomerato industriale fin dietro lo stabilimento Magneti Marelli e con alcune ampie strutture dismesse e utilizzabili per la produzione di idrogeno e o altri insediamenti a basso impatto. Sono a chiedere, pertanto, ai  vertici regionali di dare vita a questi approcci innovativi agli investimenti e creare a Sulmona una grande opportunità di rilancio per lo sviluppo sostenibile del nostro centro Abruzzo”. Lo afferma il sindaco Annamaria Casini.