Dolore cronico, apre entro specializzato al San Raffaele

SULMONA – Un centro per la cura del dolore cronico sarà aperto nella clinica privata San RFfaele con la collaborazione della Fondazione Isal, da sempre impegnata sul fronte. Sì chiamaCentro Tecno-Algos, la nuova struttura all’avanguardia che sarà attivata nella Casa di Cura e non sarà solo un ambulatorio per i pazienti neuromielolesi, ma anche un progetto più ampio di sviluppo.
“E’ emerso che, tra gli aspetti clinici presi in considerazione relativi alle motivazioni più frequenti per il rientro in unità spinale, l’85 per cento degli intervistati nell’ambito di uno studio condotto negli ultimi 6 mesi, ha riferito che il dolore si è intensificato in modo significativo”- ha spiegato Giorgio Felzani, primario unità spinale della San Raffaele intervenuto nel corso della presentazione del progetto nel Centro Pastorale Diocesano alla presenza, tra gli altri, del sindaco della città, Annamaria Casini. Gianvincenzo D’Andrea, vice presidente Isal, ha tenuto a sottolineare che “l’attivazione del centro rappresenta in modo plastico il valore di un lungo e proficuo rapporto di collaborazione tra le due istituzioni nel campo della ricerca scientifica nonché l’avvio di un progetto innovativo per trasferire nella concretezza della pratica clinica e dell’attività di cura i risultati della ricerca stessa”. Un passo in avanti importantissimo a beneficio di quanti sono alle prese con il dolore cronico. In Italia sono circa 13 milioni e di questi circa 4 milioni non riescono ad avere le cure necessarie.