Contagiati dopo la movida, il fronte dei positivi torna a crescere

SULMONA – Il bar che aveva chiuso per precauzione forse dovrà prolungare la chiusura per via di due collaboratori risultati positivi al Covid, a cui si aggiungono un barbiere e una bimba di tre anni dell’asilo di via Trento. Tre fronti tutti da verificare e monitorare soprattutto per l’effetto contagio che possono aver avuto, principalmente tra gli adulti.

Salgono a 13 gli attuali positivi in città, ma la movida resta l’osservata speciale proprio per l’impennata che si è registrata sul fronte epidemiologico. La preoccupazione è legata all’incognita della variante Delta e ai contatti dei casi accertati da sottoporre al tampone. Per cui ulteriori sviluppi sono attesi per i prossimi giorni. Non si esclude l’adozione di nuove misure, come l’uso obbligatorio della mascherina. Ma ogni decisione dipenderà dall’evoluzione del quadro epidemiologico.