Rifiuti movida: la Bianchi (FdI) porta il caso in Consiglio comunale

SULMONA – “A seguito degli ultimi accadimenti rilevati in Città comunico di aver protocollato in tempo utile per la seduta odierna del Consiglio Comunale ulteriori due atti oltre all’interrogazione sulla convocazione del Sindaco Annamaria Casini presso la Prefettura di L’Aquila per la gestione del Corpo di Polizia Locale. Confidiamo di fare luce sull’inconstitenza dell’azione politico amministrativa con ulteriori due domande di attualità di cui la prima volta a conoscere quali siano stati gli atti del sindaco e della Giunta finalizzati al contenimento degli effetti deleteri sui monumenti e sul suolo pubblico del fenomeno “movida” anche in relazione ad una possibile recrudescenza del contagio da Covid 19, contestualmente stimolando la promozione da parte del Comune di Sulmona di una campagna informativa per un uso maggiormente consapevole delle bevande alcoliche. La seconda domanda di attualità riguarda invece la ricognizione delle misure di contenimento dei lamentati miasmi da parte dei residenti delle marane e di via Ancinale che il sindaco quale autorità sanitaria e presidente del controllo analogo congiunto di Cogesa spa avrebbe dovuto già da tempo attivare”.

Elisabetta Bianchi consigliere comunale Fdi Città di Sulmona