Radiologia al collasso, la Cgil diffida la Asl

SULMONA – Appena quattro medici in servizio a Radiologia che non riescono a garantire un servizio adeguato e che non possono godere di ferie e permessi maturati. La Fp Cgil ha diffidato formalmente la Asl a disporre di “una idonea, stabile e pronta integrazione del personale carente, in via definitiva, così da non violare ulteriormente l’integrità lavorativa di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori che, con enorme sacrificio compiono ogni giorno il loro dovere, svolgendo al meglio il servizio assistenziale per cui sono chiamati”.

Secondo il segretario generale della Fp Cgil, Anthony Pasqualone, “lo scenario esistente è altamente preoccupante da cui deriva una enorme difficoltà nella copertura dei turni di servizio che, oltretutto, venendo consegnati settimanalmente, incidono negativamente sul rendimento ottimale delle fondamentali prestazioni erogate dal personale, senza tralasciare il fatto che, allo stato attuale, si rischia la severa compromissione della programmazione congrui periodi di riposo, tra cui le ferie estive, che, a quanto ci risulta, non sarebbero ancora state pianificate e che rappresentano, in ogni caso, un diritto intrasgredibile, di tutte le lavoratrici e lavoratori”.