Il Fermi vince il Contest urban landscape sullo sviluppo urbano sostenibile

SULMONA – Il Liceo Fermi arriva primo al Concorso M9 Contest Urban Landscape (III edizione) con la squadra della IV E,  e tra i 9 menzionati speciali con la squadra della classe III C (già seconda lo scorso anno). Il progetto è stato elaborato  e coordinato dai prof. Raffaella Ricci e Luca De Dominicis ed ha previsto diverse azioni articolate in step progressivi su tre livelli, ideativo, sperimentale, attuativo.

Una sfida rivolta alle scuole del territorio nazionale e internazionale che invita gli studenti a progettare sulla piattaforma Minecraft Education Edition un distretto urbano, rispettando gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite – sostenibilità ambientale, uguaglianza di genere, innovazione, accessibilità e inclusione – e applicando una critica costruttiva alle politiche in atto.

Primi tra 5000 studenti provenienti da tutto il mondo! Primi tra oltre 250 squadre iscritte!

Primi per l’originalità dello storytelling che ha saputo raccontare i temi della sostenibilità e dell’Agenda 2030, da anni al centro della programmazione del nostro Istituto; primi per le competenze tecnico-informatiche dimostrate; primi per lo spirito di squadra; primi perchè i nostri studenti hanno saputo coniugare l’analisi scientifica ed obiettiva della realtà con l’intramontabile ed utopistica tensione di immaginare un futuro e di credere nell’uomo che verrà.

Oltre lo spazio della quotidianità, vedendo oltre, progettando un mondo migliore da donare a tutti, fondato sul rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, sulla bellezza, sulla natura, sull’uomo “artifex” che costruisce e crea, senza smarrire il senso profondo di appartenenza comunitaria e globale, oltre gli individualismi, gli utilitarismi, sentendosi parte di un tutto.

Un anno straordinario, questo vissuto, per traguardi raggiunti, impegno, motivazione, spirito comunitario, riconoscimenti, ancora di più data l’emergenza che stiamo vivendo. Perciò  il Fermi al più presto presenterà i risultati ottenuti alla cittadinanza tutta, alle Istituzioni, agli enti per lo sviluppo e la transazione ecologica in un’occasione di incontro prossima.