Tribunali da salvare, sabato manifestazione anche a Sulmona

SULMONA – Il capoluogo peligno ancora una volta pronto alla manifestazione a difesa del Tribunale. Contro la soppressione dei tribunali minori, anche a Sulmona si scenderà in piazza sabato 29 maggio alle 10.30, con una manifestazione davanti al Palazzo di Giustizia, nel rispetto delle norme anticovid, in concomitanza con Avezzano, Lanciano e Vasto, i cui tribunali sono a rischio chiusura. Il sindaco Annamaria Casini chiama a raccolta i Comuni della circoscrizione afferente al tribunale peligno, gli Ordini professionali, nonché tutti gli altri portatori d’interesse, le associazioni di categoria, i sindacati, i Consiglieri comunali e regionali.

“L’obiettivo  oggi è prorogare i termini di  chiusura al 2024 su cui sono stati presentati 4 emendamenti da parte di deputati di più parti politiche e ottenere poi una revisione della geografia giudiziaria per riportare definitivamente sui territori i servizi giudiziari essenziali ai cittadini – afferma il sindaco Annamaria Casini – Questa è sempre stata una battaglia di tutti, che abbiamo portato avanti in questi anni in sinergia con i sindaci sempre in prima linea con l’Ordine forense e le altre istituzioni, consapevoli che la salvaguardia del nostro presidio giudiziario, strategico, tra i più efficienti e produttivi uffici italiani, sia fondamentale per l’intera area. E’ al centro, infatti, di un vasto territorio che comprende molti paesi di montagna, con distanze spazio temporali dal capoluogo di regione insostenibili, situato nell’area in cui insiste un carcere di massima sicurezza. La soppressione dei tribunali minori non produrrebbe risparmi economici, ma costi maggiori per le comunità e creerebbe solamente un enorme danno e disservizi ai cittadini. La battaglia e’ ancora aperta e si giocherà a Roma, dove i parlamentari abruzzesi dovranno portare a casa la proroga al 2024 della chiusura contenuta negli emendamenti presentati  e lavorare poi per la salvezza definitiva dei 4 tribunali nell’ambito della revisione della geografia giudiziaria, che tenga conto dell’importanza, emersa ancor più in questo anno, dei servizi di prossimità. Chiedo al territorio di restare unito” conclude il sindaco “e auspico che tutti i portatori di interesse partecipino alla manifestazione istituzionale che svolgeremo a Sulmona sabato 29 maggio in contemporanea con le altre 4 città abruzzesi, per ribadire all’unisono la contrarietà dall’assurda decisione di voler chiudere i nostri tribunali,  depauperando tutto l’Abruzzo meridionale di presidi di giustizia, e sostenere così l’azione dei nostri parlamentari che ci rappresentano nelle sedi legislative”.