Amministrative, M5S non ci sta al toto nomi

SULMONA – Dalle retrovie della politica, intente a preparare liste e nomi per le prossime amministrative d’autunno, si tira fuori il Movimento 5 stelle.

I pentastellati, infatti, per bocca del coordinatore cittadino Angelo D’Aloisio (che dovrebbe essere anche il candidato sindaco), si dicono aperti al dialogo sui programmi e non sulle poltrone.

”Passano gli anni ma il copione della politica cittadina è sempre lo stesso – ricorda – Un copione che da anni antepone il nome di un candidato sindaco a un programma elettorale condiviso.

Il Movimento 5 Stelle di Sulmona ribadisce la disponibilità a un confronto su proposte concrete per la città, ma è contrario al caratteristico toto nomi di aspiranti alla carica di primo cittadino, tralasciando invece il programma elettorale. E proprio la condivisone degli impegni e dei progetti che si vogliono adottare per la comunità sono secondo noi la base per una fase politica nuova, che marchi la distanza con le precedentiamministrazioni fatte di personalismi mascherati da finto civismo.

Il Movimento 5 Stelle di Sulmona è pronto da mesi peraffrontare le imminenti elezioni amministrative. Nei mesi scorsi il M5S aveva avviato una serie di confronti con alcuni movimenti cittadini, e anche il Partito Democratico, ma solo per avere una maggiore condivisone e sintesi sui nostri punti programmatici. Il nostro modo di fare, che si manifesta nella correttezza e nella trasparenza, è stato però confuso da qualcuno come segno di debolezza politica, tanto è vero che oggi, autorevoli fonti, sostengono che l’individuazione del candidato sindaco della coalizione civica di centro sinistra è avvenuta escludendo il Movimento 5 Stelle.

Il progetto di ristrutturazione del Movimento 5 Stelle con a capo Giuseppe Conte è alle porte, con alla base un programma e una visione, e sarà un riferimento per le elezioni amministrative del prossimo autunno. Non abbiamo alcun interesse a confrontarci sul vecchio Manuale Cencelli per l’assegnazione di poltrone. Restiamo convinti che a decidere chi dovrà guidare la città di Sulmona dovranno essere i cittadini nel momento in cui si recheranno alle urne.

Siamo convinti che questa volta non daranno fiducia a chi dopo cinque anni di amministrazione parla di rivoluzione, né a chi inneggia al cambiamento ma che poi ha come unica sintesi politica l’avversario comune, tralasciando invece il programma elettorale e la visione di un nuovo modello di città da proporre ai nostri concittadini.

A proposito di programma, annunciamo che nella mattina di sabato 15 maggio il Movimento 5 Stelle sarà presente al di sotto dei portici Caroselli ( corso Ovidio angolo Via De Nino), per parlare di Comunità Energetiche e raccogliere le firme per la petizione che chiede al Sindaco e alla Giunta comunale di promuovere nel territorio la creazione di Comunità energetiche di autoconsumo collettivo. Questo sarà possibile con il coinvolgimento dei cittadini residenti e l’impiego di aree o edifici di proprietà comunale, e la messa a disposizione di informazioni necessaria a promuoverle attraverso la creazione di apposito sportello o centro informazioni per aiutare le famiglie che vivono in povertà energetica, abbassare i costi delle bollette energetiche per i cittadini di Sulmona, contribuire a far raggiungere al Paese l’obiettivo della riduzione dei gas effetto serra del 60% entro il 2030.

Rendere Sulmona un esempio, dove famiglie Enti Pubblici ed imprese, possono consumare energia autoprodotta collettivamente da fonti rinnovabili”.