Villa comunale, firmata la convenzione con Carispaq: a settembre i lavori

SULMONA – Partiranno a settembre i lavori di riqualificazione della villa comunale di Sulmona. E’ stata, infatti, firmata stamattina a palazzo San Francesco la convenzione tra il sindaco Annamaria Casini  e il presidente della Fondazione Carispaq Domenico Taglieri, alla presenza degli assessori Salvatore Zavarella e Angelo D’Agostino, del dirigente Franco Raulli, dei componenti del Cda della Fondazione Carispaq Armando Sinibaldi, Fabrizio Politi e David Iagnemma (segretario generale FC).

I lavori da 140mila euro prevedono nuovo manto erboso a presa rapida, aiuole sistemate dove mancano, ripristino degli impianti elettrico e idrico dove ci sono e maggiore attenzione per la parte di giardino che affaccia sul retro di San Panfilo. In questo primo lotto, poi, saranno posizionate anche delle panchine al posto delle cinque divelte sulle 50 totali e i cordoli delle aiuole dove mancano. Per ora si interverrà sulle parti interne della villa, ripiantando le siepi dove mancano, i cordoli di pietra Croazia e delle piante a forma circolare di bosso agli ingressi.

Saranno anche istallate telecamere per la videosorveglianza.

“La riqualificazione della villa comunale, luogo identitario della città storica, è parte integrante del progetto complessivo di valorizzazione del cuore antico di Sulmona, che stiamo portando a compimento”, interviene il sindaco Annamaria Casini.

Resta da valutare la recinzione del perimetro della villa comunale e la possibilità di chiuderla con un cancello, come detto in prima battuta.