Linea veloce Roma-Pescara: Ars ringrazia Marsilio per aver considerato preoccupazioni su finanziamenti

SULMONA – “Ringraziamo il Presidente Marsilio per aver apprezzato la nostra iniziativa tesa a stimolare un dibattito sulla ferrovia Roma-Pescara.

Lo ringraziamo ancora di più perché nel suo ultimo comunicato ha, di fatto, condiviso le nostre preoccupazioni e le nostre critiche ammettendo che le attese, gli impegni e le promesse fatte nei mesi scorsi sono state tutte disattese e ridotte all’interno del PNRR ad un impegno di finanziamento di soli 620 milioni di euro (in cinque anni) destinati a “lotti, disseminati in varie parti del tracciato” (testuale).

Con onestà intellettuale ha ammesso che il resto ( l’opera completa costa 6,4 miliardi) “deve essere finanziato con altri fondi” e che al riguardo ha “sentito il Ministro Giovannini, pochi giorni fa” che gli ha “già assicurato il suo impegno perché ciò avvenga con la necessaria evidenza” . aggiungendo “ perché non vi siano dubbi o brutte sorprese lungo questo cammino”.(sic!) Ha concluso dichiarando di essere “certo che tutti i parlamentari abruzzesi daranno il loro contributo per assicurare, nel Governo e in Parlamento, che questa opera fondamentale per gli interessi del territorio venga debitamente ‘presidiata’, allocando le risorse necessarie a programmare la realizzazione dell’intero intervento”.

Anche in questo ha indirettamente confermata la nostra critica in merito lo scarso impegno dimostrato fin qui da tutti i parlamentari.Ciò detto senza voler peccare di irriverenza ci è venuto il dubbio che l’affermazione fatta nel titolo del comunicato : “ FERROVIA ROMA-PESCARA. FATTI PASSI IN AVANTI MAI VISTI,” andrebbe corretta integrando la punteggiatura : FATTI PASSI AVANTI ? MAI VISTI!”.

ARS – Associazione Ricerca Sviluppo Sulmona