Scompare nonna Pasqualina, centenaria sulmonese. Il ricordo dei nipoti

SULMONA – Nonna Pasqualina, o ‘nonna mammuccia’, come amava farsi chiamare dai nipoti, purtroppo questa volta non ce l’ha fatta.

Le complicanze portate da questo virus terribile hanno avuto il sopravvento, nonostante il grande impegno e la dedizione di tutto il personale medico del San Raffaele, che da qualche giorno l’aveva in cura.

Era nata la domenica delle Palme di 103 anni fa, all’inizio della grande pandemia di Influenza Spagnola e si è spenta oggi, la domenica delle Palme, durante la pandemia del Covid19. Ha vissuto una vita circondata dagli affetti che con la sua bontà ha saputo coltivare e rimarrà sempre nei cuori di chi l’ha conosciuta.

Ci piace pensare che allora, 103 anni fa, questa piccola bambina sia stata un segno di speranza in un periodo reso difficile dall’allora pandemia e che oggi, con la sua morte, sia un monito a prenderci cura di noi stessi, dei nostri cari e di tutte le persone che vivono attorno a noi, la cui fragilità spesso sfugge ai nostri occhi, distratti dalla frenesia e dai problemi della vita quotidiana.