Focolaio tra i banchi, Scoccia critica la scuola

SULMONA – La riapertura delle scuole disposta dalla Asl con 23 classi in isolamento e 54 studenti positivi scatena una serie di polemiche. Le prime critiche arrivano dal sindaco di Prezza e consigliere regionale Marianna Scoccia, direttamente coinvolta nel focolaio della Lombardo Radice, coi suoi bimbi che hanno contratto il virus, contagiando anche lei.

“Mi aspettavo altro dall’incontro e soprattutto mi aspettavo altro tipo di comunicazioni da parte della scuola – interviene sui social – È possibile sapere come è previsto il rientro a scuola? Tutto rimane come prima? O forse sì pensa a migliorare qualcosa? Perché sappiamo benissimo che sempre tutto può essere migliorato. Ci sono stati 38 contagi di classi tutte diverse. È evidente che il virus non si è limitato in una classe, ma è andato oltre. La variante inglese lasciamola perdere. Attendo fiduciosa”.