Arriva Da Napoli panetto di coca da 4 etti avvolto nella maionese: sequestrato e arrestati in due

SULMONA – Arrivava direttamente da Napoli e dunque sotto il diretto controllo della camorra il panetto di 400 grammi di cocaina, avvolto nella senape e nella maionese, destinato allo spaccio sul territorio tramite un 27enne sulmonese.

Il giovane, A.L. di Sulmona, è stato visto ieri aggirarsi nei pressi del casello autostradale di Pratola Peligna, in attesa di qualcosa o di qualcuno. Finché è arrivata al blocco autostradale una vettura proveniente da Napoli, che lo ha caricato, condotta da S.E., 50enne della provincia napoletana.

Da lì una volante della polizia ha cominciato a seguire il veicolo a distanza, i due però devono essersi accorti della cosa e hanno cominciato a girovagare intorno alla città senza una meta e provando anche a seminare i poliziotti con manovre improvvise.

Dalla volante, nel frattempo, era partita la telefonata ai colleghi in borghese che intorno alle 21.30 hanno rintracciato i due sotto casa della madre del 27enne. Immediata è scattata la perquisizione, che ha portato alla scoperta di un panetto di cocaina di alta qualità del peso di 407 grammi, accuratamente confezionato in una busta ermetica sottovuoto protetta da uno strato di senape e maionese, per eludere eventuali controlli da parte delle unità cinofile.

Gli accertamenti successivi, condotti nella notte dagli investigatori sui veicoli utilizzati dagli uomini e nelle abitazioni in uso al 27enne, hanno permesso di rinvenire e sequestrare anche 5 telefoni cellulari ed una pistola “Softair” (a gas).

I due sono stati arrestati e ora dovranno rispondere dell’accusa di spaccio di sostanza stupefacente, che si aggiunge agli altri reati connessi per i quali sono già noti alle forze dell’ordine.