Bianchi (FdI): il sindaco non cambierà di nuovo i connotati al centro storico

SULMONA – “Non ti lasceremo da sola cambiare nuovamente i connotati alla Città! Non ha ancora visto gli effetti della delibera di Giunta n. 224 del 27.11 ultimo scorso per l’approvazione del progetto definitivo/esecutivo relativo ai lavori di completamento riqualificazione centro storico per l’importo di euro 120.559,46 (finanziati con fondi propri di bilancio e mutuo Cassa DDPP) che la frettolosa Giunta Casini aumenta la capacità di spesa sui lavori pubblici del Comune e supera se stessa preparando un nuovo lifting urbano in vista della prossima campagna elettorale con la delibera di indirizzo n.259 del 28.12 pubblicata oggi e finalizzata (nuovamente) alla riqualificazione e valorizzazione del centro storico della città per l’affidamento di un incarico diretto all’esterno al fine di acquisire un progetto pilota di fattibilità su: riorganizzazione dei rapporti tra spazi pedonali e carrabili;la riqualificazione degli spazi pubblici attraverso il rinnovo delle pavimentazioni, la realizzazione di aree per la sosta, la valorizzazione dei portici di Corso Ovidio e Via Antonio De Nino, il restauro degli elementi di arredi storici; la valorizzazione dei principali monumenti attraverso un progetto illuminotecnico;la riqualificazione degli spazi verdi attrezzati; individuazione delle aree verdi per bambini; la riorganizzazione della segnaletica stradale e quella turistica;l’individuazione e valorizzazione di aree pubbliche particolarmente vocate ad ospitare attività di intrattenimento a vario livello; creare le condizioni per addivenire ad accordi di programma, protocolli d’intesa, convenzioni e contratti per interventi sul centro storico (che vorrà significare?) demandando al Dirigente a contratto del IV Settore- prossimo ad essere avvicendato dal nuovo Dirigente che verrà assunto all’esito del’espletando concorso – l’affidamento di un incarico diretto all’esterno al fine di acquisire un progetto pilota di fattibilità su gran parte di questioni di pertinenza del Consiglio Comunale e delle sue commissioni su beni sottoposti a vincolo della Soprintendenza ai beni Architettonici e Paesaggistici per l’Abruzzo. In occasione della improvvida rimozione delle pietre storiche di Piazza XX Settembre e del cordolo di pietre che si dipanava lungo il giardinetto difronte l’acquedotto federiciano e a seguito di numerose interrogazioni sulla visione del centro storico strappammo in Consiglio Comunale l’impegno dell’allora Assessore ai lavori pubblici Luigi Biagi alla concertazione con tutte i gruppi consiliari degli interventi in centro storico nel rispetto della vocazione della Città e dello spirito dei luoghi. Non lasceremo che si giochi con i beni monumentali della Città e aumenteremo gli standard di un controllo sempre più attento alla qualità sia dei procedimenti amministrativi che della progettazione delle opere per le quali ci aspettiamo i dovuti passaggi nelle competenti commissioni”.

Elisabetta Bianchi Consigliere Comunale di FdI

Share and Enjoy !

0Shares
0 0