Il giovane D’Artista dirigerà il teatro Caniglia per il 2021

SULMONA – Un progetto culturale sperimentale di valorizzazione del teatro “Maria Caniglia”, che comprende la programmazione di attività teatrali e della stagione di prosa proposte dall’associazione culturale Meta per tutto il 2021.

La sperimentazione consiste non solo nell’assicurare eventi di prestigio nazionale del teatro di prosa, ma anche nel coinvolgere tante associazioni culturali del territorio, interessando nelle molteplici proposte culturali il Teatro e altri spazi della città legati alla cultura, durante tutto l’anno. Il maestro Patrizio Maria D’Artista, giovane talento sulmonese, avrà il ruolo di dirigere il progetto con la volontà di rinnovare il “pubblico della cultura”, intendendo con questo rivolgersi ai giovani in particolare, alle scuole con le quali costruire un legame di senso che solo può garantire la centralità che la cultura deve avere per la città. “L’obiettivo è anche promuovere la produzione teatrale per “fare cultura” con l’ambizione di portare fuori dai confini territoriali i talenti della nostra area, con evidenti ricadute economiche ed occupazionali. Vogliamo dare ai giovani che credono nella cultura ed hanno competenze e capacità specifiche una prospettiva di lavoro, di crescita e di realizzazione in grado di richiamare anche risorse finanziarie dal F.U.S. (fondo unico dello spettacolo) che fino ad oggi hanno interessato il nostro territorio in modo del tutto marginale. Ha dichiarato il sindaco Annamaria Casini questa mattina nella conferenza stampa. “Il progetto” ha spiegato l’assessore alla Cultura Manuela Cozzi “intende rafforzare una rete di competenze collegando attraverso idee le molteplici strutture che afferiscono al patrimonio cittadino, al cinema” Pacifico”, al foyer del teatro, a spazi aperti come il Parco fluviale, al centro cittadino. Questo è un primo passo verso una gestione diversa e duratura, promuovendo un nuovo dialogo fra teatro e territorio anche facendo ricorso alle nuove tecnologie, sito web e pagine social dedicate, caratterizzate da un Logo distintivo, mai avuto fino ad oggi per promuovere il nostro Teatro a livello regionale e nazionale”.