71 giovani a lavoro nel Parco Majella col servizio civile

SULMONA – L’impegno del Parco di poter garantire ai giovani un’opportunità e un’esperienza di lavoro è stato valorizzato. Con il Decreto n. 881 dell’11 dicembre 2020 del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono stati finanziati anche i progetti di Servizio Civile Universale ideati e proposti dal Parco Nazionale della Majella.

Sono 71 i volontari che potranno partecipare ai progetti finanziati: “MAJELLA, SCRIGNO DI BIODIVERSITÀ”, e “MAJELLA, CULTURA DELL’ACCOGLIENZA E SVILUPPO SOSTENIBILE”, previsti nell’ambito del Programma “MAJELLA, NATURA E CULTURA”, e che potranno offrire il loro contributo al territorio del Parco, in termini di tutela e conservazione della biodiversità, sviluppo sostenibile, educazione all’ambiente, promozione e valorizzazione delle emergenze naturalistiche e storico-culturali.

Per il Presidente Lucio Zazzara “inizia un nuovo percorso per il Parco, in un momento storico particolarmente difficile e delicato. La sinergia raggiunta con i tanti attori che hanno reso possibile questo risultato, testimonia la bontà del lavoro svolto, nell’interesse esclusivo del territorio”.

Continua il Direttore Luciano Di Martino che dichiara: “l’impegno dell’Ente è stato premiato. Ciò è stato possibile anche grazie alla collaborazione delle 17 Amministrazioni comunali che hanno aderito ai progetti e che, unitamente all’Ente Parco, in quanto sedi di accoglienza, potranno ospitare i volontari. Il supporto alle attività sarà inoltre garantito da 45 Enti ed associazioni locali”.

Nei prossimi giorni il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale pubblicherà i Bandi di selezione degli operatori volontari.

Per partecipare al bando per la selezione ad operatore volontario del Servizio Civile Universale occorrerà avere a disposizione l’identità digitale. I giovani tra i 18 e i 28 anni che vorranno presentare domanda dovranno infatti utilizzare SPID per accedere alla piattaforma on-line DOL.

È importante, quindi, che tutti i giovani interessati al Servizio Civile Universale che non hanno ancora SPID si attivino sin da subito per acquisire la propria identità digitale, così da essere già pronti quando sarà pubblicato il bando.

Le Sedi dell’Ente Parco Nazionale della Majella che ospiteranno i volontari:

Sede legale di Guardiagrele, sede operativa di Sulmona, sede scientifica di Caramanico Terme, Giardino Botanico di Lama dei Peligni, Giardino Botanico di S. Eufemia a Maiella, centri di Fara San Martino, Pacentro e Palena.

Le Sedi di Accoglienza presso i Comuni:

Abbateggio, Bolognano, Campo Di Giove, Cansano, Caramanico Terme, Civitella Messer Raimondo, Corfinio, Lama Dei Peligni, Lettomanoppello, Pacentro, Pettorano Sul Gizio, Popoli, Pretoro, Roccamorice, Sant’Eufemia a Majella, San Valentino in Abruzzo Citeriore e Salle.