Magneti Marelli sotto Covid, cassa integrazione per 568 e pezzi della Maserati Levantino da produrre

SULMONA – Da un lato la cassa integrazione a partire da gennaio per la maggioranza dei dipendenti e dall’altro l’avvio della produzione della Maserati Levantino a partire da giugno 2021. Questo il prossimo futuro agrodolce della Magneti Marelli, che abbandona la turnazione sul modello americano dei 18 turni per scendere ai canonici 15, annunciando però lo stop forzato a rotazione per 568 lavoratori.

Le questioni sono state al centro di un incontro tra la direzione ed il consiglio delle Rsa di stabilimento di Fim, Uilm e Ugl.
Le parti hanno intrapreso l’esame congiunto, come previsto dal vigente Contratto collettivo separato del lavoro, circa il cambiamento degli schemi di turnazione e orario di lavoro degli addetti o collegati al ciclo produttivo, esaminandone cause, tempi e modalità di attuazione.
L’orario di lavoro ordinario passa da 18 a 15 turni per i lavoratori addetti e collegati al ciclo produttivo dei modelli Fiat Panda, Jeep Renegade, Fiat 500X, Jeep Compass, Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Mopar.

I turni saranno come sempre 3 giornalieri a rotazione, dal lunedì al venerdì per 5 giorni a settimana, a partire dal 4 gennaio 2021.

“La riduzione dei turni lavorativi scaturisce dalla cospicua riduzione degli ordinativi da parte dei principali clienti, in considerazione, anche e soprattutto, della situazione epidemiologica in corso”, dicono le Rsa.
L’Azienda ha inoltre comunicato l’apertura della cassa integrazione ordinaria dall’ 11 gennaio 2021 al 20 febbraio 2021: potranno essere interessati alla sospensione fino ad un numero massimo di 568 lavoratori (509 operai e 59 impiegati e quadri). Nel suddetto periodo potrà essere comandato al lavoro il personale necessario, in relazione alle esigenze tecniche, organizzative e di sicurezza degli impianti, nonché alle esigenze produttive di mercato. È stato anche prolungato fino a fine mese il rapporto di lavoro dei 15 lavoratori interinali.

Nel II semestre del 2021 sarà avviata la produzione della Maserati Levantino su telaio posteriore, montante posteriore e semicorner. Nei prossimi giorni saranno già inviati i prototipi.