Cyberbullismo, studentessa del Vico interviene al Senato

SULMONA – In questi giorni il Liceo “Giambattista Vico” è stato coinvolto in un’importante iniziativa che ha visto protagonista la studentessa Laetitia Margiotta della classe 5IL del Liceo Linguistico.
La studentessa ha avuto il compito di rappresentare l’agenzia Youth Panel di Generazioni Connesse, con cui la scuola collabora da tempo, in un’audizione in Senato, indetta per discutere il disegno di legge 1690 su bullismo e cyberbullismo.
Dopo aver attentamente studiato tutte le disposizioni normative sull’argomento, i disegni di legge, i resoconti di studio, Laetitia ha preparato un brillante intervento.
L’audizione si è tenuta la scorsa settimana, su piattaforma Zoom, con i componenti di una commissione del Senato che ha voluto sentire il parere di tre studenti. La nostra studentessa ha espresso il proprio punto di vista sull’argomento con convinzione e competenza, toccando diversi punti importanti: la rapidità di diffusione del cyberbullismo, la dipendenza dagli smartphone che, nel corso della pandemia, diventa più evidente.
Laetitia Margiotta, seguita dall’insegnante Anna Maria Iervolino, ha proposto anche il lancio di una piattaforma dedicata ai giovani e dichiara di sentirsi emozionata e gratificata per questa bellissima esperienza che l’ha portata a collaborare con il mondo della politica e delle Istituzioni.