Media Capograssi pronta, Casini: sfida vinta

SULMONA – “E’ un orgoglio poter restituire oggi alla città una scuola in sicurezza e innovativa, con un valore artistico aggiunto, pronta per tornare ad accogliere gli alunni della scuola “Capograssi” e della “Masciangioli” il 24 settembre prossimo, come avevamo annunciato. Avremmo voluto inaugurare con un evento vero e proprio di presentazione a tutta la città e ai genitori, ma in tempi di Covid, in un periodo così difficile che la nostra città sta affrontando, abbiamo scelto di veicolare attraverso gli organi di stampa, che ringrazio, questa sfida vinta.  Abbiamo portato a termine un progetto all’avanguardia che ha adottato un brevetto già studiato a livello nazionale, quello delle cinque torri dissipative in acciaio, sulle quali sono stati realizzati, inoltre, cinque murales a seguito di un concorso nazionale di artisti, conferendo così un valore artistico aggiunto: una bella iniziativa che abbiamo accolto con grande entusiasmo, nell’ottica della valorizzazione dell’arte, coniugando cultura, sicurezza ed estetica. La presenza oggi del Capo Dipartimento Casa Italia e Responsabile Struttura di missione della Presidenza del Consiglio sulla ricostruzione sisma 2009 ing Fabrizio Curcio e del titolare USRC di Fossa (L’Aquila) Ing. Raffaello Fico, che ringrazio, è segno dell’attenzione che c’è per le nostre scuole”. Lo ha affermato il sindaco Annamaria Casini, questa mattina in conferenza stampa nell’aula consiliare di Palazzo San Francesco, alla presenza del Vescovo Michele Fusco, dei progettisti, dei rappresentanti della ditta appaltatrice, della dirigente scolastica Domenica Pagano, della senatrice Gabriella Di Girolamo e del Presidente del Consiglio e  Consiglieri comunali intervenuti. I lavori di adeguamento sismico sono stati eseguiti sulla scuola media “Capograssi”, con i fondi per la ricostruzione, dal raggruppamento temporaneo di Imprese “MC Costruzioni Edili s.r.l.; ASE – Applicazioni Speciali nell’Edilizia s.r.l. – D.G.L. snc, vincitori della gara.L’assessore  ai Lavori Pubblici Salvatore Zavarella ha dichiarato “E’ oggi una scuola completamente adeguata sismicamente e stiamo lavorando alacremente per accelerare gli interventi sulle altre scuole cittadine, consentendo di mettere in sicurezza anche gli altri istituti. E’ il successo di un lavoro di squadra e ringrazio i funzionari comunali, gli uffici, il dirigente, i progettisti e la ditta, gli assessori che mi hanno preceduto e il consigliere Bruno Di Masci, per l’impegno profuso in sinergia, consentendo di riconsegnare la scuola in sicurezza alla città nei tempi previsti, come avevamo annunciato, lavorando a tamburo battente, nonostante il lockdown, in meno di un anno dalla data di consegna dei lavori”.
In particolare, i lavori hanno riguardato il consolidamento sismico per 2 milioni e mezzo di euro con la realizzazione di torri dissipative in acciaio. Affiancate all’edificio da proteggere, le strutture hanno il compito di contrastare le azioni sismiche per dissipazione di energia, riducendo le accelerazioni e gli spostamenti. Un sistema innovativo che, coniugandosi a Sulmona con l’idea di diventare anche veicolo di espressione artistica, attraverso opere murali realizzate sul rivestimento delle torri, rappresenta per unicità il primo intervento in Abruzzo.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0