Ordinanza restrittiva, gestori locali insoddisfatti: nessuna rassicurazione

SULMONA – Aspettative molto deluse da parte del Comitato “Oltre la Saracinesca” di Sulmona, a seguito dell’incontro odierno, convocato dalla Regione Abruzzo che sembrava volesse raccogliere le proteste e le richieste degli esercenti, interessati dalla Ordinanza regionale n. 82 del 9 settembre della discordia.  Il presidente Marsilio: assente alla riunione. “Nessuna garanzia è trapelata sulla revoca dell’ordinanza – spiega il presidente Venanzio De Panfilis – Nessuno impegno assunto dai rappresentanti regionali partecipanti, se non un sibillino ‘faremo sapere’”.
Il Comitato ribadisce le richieste già formulate in modo netto: potenziamento dei servizi sanitari anti covid; ristoro economico per le attività che sono state danneggiate; richiesta di adozioni da parte della Regione di misure per rimediare al danno di immagine di Sulmona ed il suo Interland, procurato dall’Ordinanza.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0