L’esperienza ravvicinata col Covid del sindaco Casini: prima la notifica di app Immuni e poi il tampone negativo

SULMONA – L’App Immuni le segnala di aver incrociato una persona positiva e per quattro giorni si è sottoposta al regime di sorveglianza attiva fino all’esigo negativo del tampone negativo di oggi. Il sindaco di Sulmona Annamaria Casini ha provato sulla sua pelle cosa significa aspettare i risultati del test sul Coronavirus e stare in isolamento fino all’esito negativo. Da qui la voglia di raccontarlo per spronare i cittadini ad avere un comportamento responsabile come il suo.

“Ho sperimentato sulla mia pelle in questi giorni cosa vuol dire trovarsi ad affrontare tutte le procedure di chi deve sottoporsi a tampone soprattutto in un periodo così complesso per la nostra città e il nostro territorio in cui i contagi continuano ad aumentare e così anche le preoccupazioni – dice Casini – Con il senso civico e di responsabilità che deve contraddistinguere il comportamento di ogni cittadino, e ancor più un sindaco, ho scaricato sin da subito la App Immuni e proprio attraverso questo strumento, ho ricevuto martedi scorso un messaggio che mi comunicava di aver avuto contatti con un caso Covid 19 nei giorni addietro.

In realtà, non ho mai avuto scientemente contatti con alcun soggetto a rischio o contagiato e ho sempre rispettato tutte le misure di sicurezza anticovid come l’uso di mascherine, il distanziamento sociale, la continua igienizzazione delle mani. Ho seguito subito tutte le indicazioni previste e ho preso immediatamente contatto con il mio medico curante e poi con la Asl1. Ho tempestivamente avvertito i colleghi di Giunta e tutte le persone a me vicine. Sono stata da martedi sera in sorveglianza attiva e in attesa dell’esito del tampone che finalmente questa mattina mi è stato comunicato essere negativo.

Naturalmente, seppur da casa, ho continuato a lavorare per la città e oggi finalmente posso riprendere a pieno ritmo i numerosi impegni istituzionali in una fase particolarmente impegnativa.

E’ stata un esperienza che mi ha consentito di sperimentare sulla mia pelle i sentimenti di attesa, di preoccupazione e di impotenza verso questo virus che può affacciarsi nella nostra vita in modo subdolo, improvviso e inaspettato.

Sono vicina più che mai a tutti coloro che stanno provando in questi giorni l’esperienza dell’attesa passando per i servizi sanitari e a tutti coloro che sono stati colpiti dal contagio. Purtroppo ne sono tanti nel nostro territorio e a loro vanno gli auguri di una pronta guarigione”.

Da qui l’appello ai cittadini.

“Faccio un appello a tutta la cittadinanza a prestare massima attenzione, a rispettare tutte le misure e le norme anticovid: uso mascherina, obbligatorio anche all’aperto (ordinanza n 50/2020) e mantenere distanza fisica e a igienizzare le mani e a provvedere a scaricare l’app Immuni, un valido strumento per contribuire a prevenire la diffusione del virus mettendo a conoscenza di contatti avuti con soggetti risultati positivi al Covid”, conclude Casini.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0