Nuovi collettori fognari a Raiano e Castel di Sangro

SULMONA – Risolto un annoso problema dell’area sud di Raiano dove da tempo la zona era soggetta ad allagamenti a causa della rete fognante inidonea ormai per raccogliere le acque piovane, in particolare di temporali o forti precipitazioni piovose. Stesso intervento riguarderà una parte di Castel di Sangro. Infatti il 2 luglio scorso il consiglio d’amministrazione della Saca ha proceduto ad aggiudicare i lavori di rifacimento della rete fognante. L’intervento in questione risolverà il problema dell’allagamento delle abitazioni, fenomeno evidenziato soprattutto nel quartiere Cappuccini e via Caravaggio, che venivano invasi dall’acqua in occasione di forti intemperie. L’intervento in questione prevede una spesa di un milione e 643.000 euro, finanziato per un milione 314.720 euro con risorse Cipe e per 328.680 euro attraverso un cofinanziamento sottoscritto tra Saca ed Ersi, ente concessionario del finanziamento. L’intervento è diviso in due lotti: il primo riguarda come detto il territorio del comune di Raiano per un importo complessivo di 900mila euro, il secondo interesserà il territorio comunale di Castel di Sangro, sempre per lavori sul sistema fognario. Per il secondo progetto si è in fase di avvio della procedura di gara. “Finalmente arriviamo al capolinea di una vicenda prolungatasi per più di dieci anni – sottolinea Luigi Di Loreto, amministratore delegato della Saca – risolviamo così disagi a tante famiglie che ad ogni temporale dovevano far fronte all’allagamento delle loro case, lamentando anche danni alle strutture abitative e agli arredi. Problema che sarà adesso eliminato con questo intervento risolutivo”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0